Home Bar Caffetteria I cronisti de...

I cronisti del quotidiano il Resto del Carlino nei locali bolognesi per il rito del caffè

locali bolognesi
I lettori al bar raccontano i loro problemi quotidiani ai cronisti del Carlino

BOLOGNA – Per conoscere meglio la realtà delle persone comuni, non c’è niente di meglio di un buon caffè scambiato seduti in un bar. Un rito che da sempre stimola la conversazione in un momento di pausa. Le persone si rilassano e si raccontano. Seguendo proprio questo principio, i cronisti del Carlino sono scesi nelle piazze e nei locali bolognesi, sino a raggiungere la provincia. L’obiettivo, raccogliere le idee, le critiche di chi ogni giorno si scontra con problemi quotidiani.

Locali bolognesi: la cronaca del Carlino

Lo farà con gli occhi e i taccuini dei suoi cronisti: ma anche e soprattutto con quelli dei suoi lettori, dei bolognesi che in quelle zone vivono e che ne conoscono in profondità i pregi e i difetti; le potenzialità e le ‘vergogne’. Sarà una lunga inchiesta corale, che viaggerà sulle pagine del giornale cartaceo come pure sui mezzi tecnologici della comunicazione moderna.

L’iniziativa partirà dalla prossima settimana

Con un viaggio itinerante nei locali della provincia. Sarà un modo per prendere un caffè con i nostri giornalisti; ma soprattutto un momento per conoscere i problemi della gente. Per capire quali siano le richieste da poter rappresentare alle amministrazioni comunali di volta in volta coinvolte.

Un modo per raccontare storie, volti, protagonisti dei paesi

I nomi dei locali, di volta in volta, saranno comunicati con alcuni giorni di anticipo. Si comincia dalla Bassa, il grande territorio che da est arriva quasi vicino al Ferrarese, e che a ovest della pianura lambisce il Modenese. Una terra dove è evidente la trasformazione urbanistica che sta convertendo piccoli centri in città a tutti gli effetti; dove la tradizione contadina si sposa con le zone industriali ricche di lavoro e multinazionali. Sono territori multiformi, carichi di storia. Con un grande tessuto sociale, ma alle prese con problemi in parte atavici e in parte nuovi.

Scavare in profondità nella vita dei paesi

Portando alla luce i tanti problemi irrisolti: ma anche andando a cercare ciò che funziona, perché la voglia di fare, e di fare bene, spesso è più forte di tutto. Ogni settimana faremo tappa in due bar per raccontare la provincia attraverso gli occhi dei lettori.

Non è la prima volta che il Carlino viaggia nei territori

Prima il gazebo nelle piazze con i nostri cronisti a disposizione dei cittadini. Poi la macchina del giornale sempre nel cuore dei paesi, hanno cercato di approfondire le peculiarità di ogni comunità; partendo dalle esigenze e dai bisogni, per finire con le criticità. C’è tanto da raccontare e lo faremo con voi. Come sempre dalla parte della gente.

Ecco l’elenco dei bar

Bar tabacchi Tarquinio Medicina; Bar Posta Loiano; Orologio cafe Budrio; Caffé Posta Granarolo; Pasticceria Dino Castenaso; Gelateria bar Spinelli Pianoro; Progetto Milosa San Lazzaro; Bar Moderno Persiceto; La Bottega Gourmet Sant’Agata Bolognese; La Capannina wine bar Gaggio Montano; Bar Renzo snc Porretta; Break caffé Argelato; bar Il Girasole Casalecchio di Reno; bar Sport di Popa Daniela Castiglione dei Pepoli; pasticceria La Dolce Vita Valsamoggia; bar Canova Camugnano; pasticceria Marconi Casalecchio di Reno; Dolce Sosta Castiglione dei Pepoli; Robbi Café Sasso Marconi; Sporting café Valsamoggia; Pasticceria Willer Zola Predosa; Al Campanile Castel d’Aiano.