Home Salute e caffè Più veloci in...

Più veloci in bici con il caffè che migliora le prestazioni sia di uomini sia di donne

Secondo i dati di un recente studio pubblicato su Nutrients, il consumo di caffè migliora le prestazioni sportive in una gara ciclistica di velocità sia negli uomini che nelle donne

Ciclisti sulle dolomiti bici caffè
Ciclisti sulle Dolomiti

MILANO – Un nuovo studio, pubblicato su Nutrients e promosso da ISIC (Institute for Scientific Information on Coffee) a cura del Professor Neil Clarke, School of Life Sciences, Facoltà di Salute e Scienze della vita, Coventry University, Regno Unito, ha evidenziato che bere caffè contribuisce a migliorare la prestazione sportiva dei ciclisti. In bici, con la giusta dose di caffeina, si va più veloci.

Lo studio, che ha investigato l’effetto del consumo di caffè in una prova ciclistica di 5 km, ha evidenziato che la caffeina ha avuto un effetto positivo sulle prestazioni della prova a cronometro di entrambi i sessi. I risultati dello studio suggeriscono che sia gli uomini che le donne rispondono in modo simile al caffè e che l’assunzione di caffè, a dosi moderate, può essere un modo pratico per assumere caffeina prima dell’esercizio fisico, per migliorare le prestazioni.

Bici e caffè: cosa dice la ricerca

I partecipanti si sono astenuti dal consumo di caffè per 12 ore, poi hanno assunto caffè (3mg di caffeina per kg di peso corporeo), un placebo o nulla (controllo). In una prova di 5 km, a seguito del consumo di caffè, le prestazioni di uomini e donne sono migliorate di circa nove secondi e sei secondi rispettivamente vs placebo e controllo. Non sono state invece osservate differenze nelle prestazioni tra il placebo e il gruppo di controllo.

Lo studio va a rafforzare quindi, con ulteriori evidenze, le numerose ricerche sul beneficio ergogenico del caffè. Ovvero la sua capacità di favorire il miglioramento delle performance fisiche.

La posizione dell’Efsa

Ricordiamo infine che nel 2015 Efsa (European Food Safety Authority) ha pubblicato il suo parere scientifico sulla sicurezza della caffeina giungendo alla conclusione che singole dosi di caffeina fino a 200 mg (circa 3mg/kg peso corporeo) da tutte le fonti non sollevano alcuna preoccupazione sotto il profilo della sicurezza per la popolazione adulta in generale, anche se consumate meno di due ore prima di un’intensa attività fisica in condizioni ambientali normali.

Referenze
1. N Clarke et al. (2019). Coffee ingestion improves 5 km cycling performance in men and women by a similar magnitude. Nutrients. Published online.
2. https://www.coffeeandhealth.org/2019/10/new-study-finds-drinking-coffee-is-associated-with-improved-sports-performance-in-active-men-and-women/
3. https://www.efsa.europa.eu/it/efsajournal/pub/4102

Il Consorzio Promozione Caffè riunisce Aziende che producono e commercializzano le diverse tipologie di caffè torrefatto, caffè decaffeinato, caffè solubile e capsule e cialde di caffè. Da oltre 20 anni il Consorzio è impegnato a promuovere un programma di educazione e informazione su caffè e caffeina e i loro effetti sulla salute, sulla base delle evidenze scientifiche pubblicate.