CIMBALI M2
mercoledì 24 Luglio 2024
CIMBALI M2

Vi spieghiamo, fase per fase, come avviene la lavorazione del tè nero

Da leggere

TME Cialdy Evo
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Oggi vi vogliamo parlare di come si produce l’amatissimo tè nero, dalla raccolta al consumatore finale.

La pianta di Camelia Sinesis può  essere lavorata in modo da creare quello che viene definito tè nero (hongcha, in cinese) per la sua fermentazione e quindi ossidazione delle foglie, che deve avvenire tassativamente entro 6 ore dalla raccolta e che gli dona il colore più scuro.

Le varietà di tè nero più conosciute sono ASSAM (India), DARJEELING (Himalaya), CEYLON (Sri Lanka) mentre ne esistono anche altre in altre parti del mondo come lo YUNNAN  in Cina.

Possiamo ulteriormente classificare il tè nero in base alla lavorazione: CTC  e ORTODOSSA.

La lavorazione CTC (Crushing-Tearing-Curling/ Schiacciare-Stracciare-Arrotolare) è un processo meccanico inventato durante la Seconda Guerra Mondiale per massimizzare la produzione  e suddividere attraverso setacci 4 categorie di tè: Foglia, Brokens, Fannings, Polvere.

Mentre nella lavorazione ORTODOSSA i processi sono identici solo che vengono fatti a mano e sta al Maestro del tè, seguendo tutte le fasi, ottenere un tè di eccellente qualità.

Ma vediamo le quattro fasi di lavorazione per capire meglio:

Appassimento

Le foglie raccolte sono poste in locali aperti ventilati con aria calda a 25-35° C e lasciate appassire dalle 8 alle 24 ore. Questo processo rende anche le foglie coriacee più malleabili e flessibili.

Arrotolamento

Le foglie vengono fatte scorrere attraverso rulli che le schiacciano e spezzano. Facendo fuoriuscire un liquido carico di enzimi e oli essenziali. Che, a contatto con l’aria, da’ inizio  all’ossidazione.

Fermentazione

Le foglie di tè sono disposte su graticci ad una temperatura di 25° C. In atmosfera satura di umidità e lasciate fermentare 3-5 ore. Affinché diventino di un colore arancio e acquistino sapore e aroma.

Essiccamento

Per la delicata fase finale le foglie sono disposte a strati sopra vassoi. E riscaldate con aria calda e secca a 80-100° C per 20 minuti. Bisogna stare attenti a mantenere l’integrità delle foglie di tè. Senza eccedere con la temperatura.

CIMBALI M2

Ultime Notizie

  • Water and more
  • Carte Dozio