martedì 28 Giugno 2022

Verso Host. Petroncini Impianti: specialty roasters tra le novità

Da leggere

La conoscenza e l’esperienza quasi secolare nel mondo della tostatura del caffè hanno permesso alla Petroncini Impianti di costruire tostatrici in grado di soddisfare tutte le esigenze, garantendo in ogni caso la massima resa in termini di uniformità, di replicabilità e di aroma.

All’edizione di HOST 2015, la Petroncini Impianti presenterà due modelli di tostatrici studiate per differenti esigenze produttive e installative.

La prima ad attirare l’attenzione per la sua imponenza sarà la TMR400: con una configurazione flessibile in termini di layout, le tostatrici TMR Modulare a ricircolo d’aria coprono una gamma produttiva di medio/alte capacità e sono state appositamente concepite per produzioni industriali che richiedono alte redditività e ripetibilità dei processi di tostatura durante le varie fasi di lavoro.

petroncini a hostEccezionalmente per HOST 2015, la Petroncini presenterà la sua TMR440 in modalità “trasparenza”: alcuni significativi dettagli e componenti della macchina, comunemente chiusi e non visibili dall’esterno, saranno messi in mostra grazie all’utilizzo di speciali pannelli.

Anche per le piccole produzioni la Petroncini riesce ad assicurare il massimo rendimento del caffè verde.

Ecco dunque la seconda novità che l’azienda porterà ad HOST 2015: le SPECIALTY ROASTERS, veri e propri gioielli della produzione Petroncini, dotati di tutte quelle proprietà e caratteristiche che sono comunemente associate alle tostatrici con maggiore capacità.

Questo modello di tostatrici di piccole dimensioni è progettato per essere particolarmente adatto alle piccole produzione artigianali di alta qualità e al mercato del gourmet.

La TT5|10 e la TT15|20, le due versioni disponibili di Specialty Roasters, possono essere considerate a tutti gli effetti piccoli gioielli in termini di tecnologia, resistenza dei materiali, design e creatività nel determinare l’aroma.

Sono disponibili in due tipi di configurazioni: standard con una gestione manuale delle fasi di tostatura e un bruciatore modulante di nuova tecnologia che permette all’operatore di modulare l’intensità della fiamma attraverso un posizionatore di potenza di facile utilizzo; a profilo, che include il software dedicato per la gestione delle curve di tostatura con la possibilità di impostare i profili con due diverse configurazioni, a priorità di tempo o priorità di temperatura.

E’ per questo motivo che questi modelli sono particolarmente indicati anche per laboratori ad alta tecnologia e R&D centres.

Ultime Notizie