Home Caffè Torrefattori Lavazza, al T...

Lavazza, al Training Center di Torino inaugurata la 1ª sala Q-Grader d’un torrefattore in Italia

Adesso oltre a tutti i moduli formativi previsti dalla Sca, Specialty Coffee Association, il Training Center Lavazza offre a tutti i professionisti del settore un'ulteriore certificazione, grazie all'inaugrazione della sala Q-Grader di Torino

Ric Rhinehart, Ceo SCA, consegna la certificazione Premier Training Campus a Giuseppe Lavazza, Vicepresidente del Gruppo Lavazza q-grader
Ric Rhinehart, Ceo SCA, consegna la certificazione Premier Training Campus a Giuseppe Lavazza, Vicepresidente del Gruppo Lavazza

TORINO – Inaugurata venerdì la prima sala Q-Grader d’Italia all’interno di un’azienda di torrefazione. L’evento si è svolto presso la sede torinese del Training Center Lavazza. Che è Il più grande centro di studi sul caffè a livello italiano e internazionale.

Q-Grader: uno spazio dedicato ai professionisti del settore

Per tutti coloro che vogliono ottenere l’abilitazione ufficiale di assaggiatore di caffè verde riconosciuta da Sca – Specialty Coffee Association.

La più autorevole associazione mondiale per la promozione dell’eccellenza nel mondo del caffè.

Il doppio taglio del nastro all’ingresso della sala Q-Grader del Training Center di Torino: Giuseppe Lavazza (a sinistra), Vicepresidente del Gruppo Lavazza e Ric Rhinehart (a destra), Ceo SCA, Specialty Coffee Association. A destra di Lavazza c’è Marcello Arcangeli che del Training Center è il responsabile

Questa nuova apertura, è avvenuta a soli pochi mesi dalla certificazione ufficiale di Premier Training Campus ricevuta da Sca.

Il nuovo traguardo Lavazza

Dunque, oltre a tutti i moduli formativi previsti dalla Sca, il Training Center Lavazza potrà ora offrire ai professionisti del settore un’ulteriore certificazione.

Riconosciuta dalla prestigiosa organizzazione che rappresenta in tutto il mondo migliaia di specialisti del caffè, dai produttori ai baristi.

La sala Q-Grader all’interno del Training Center Lavazza

“La sala Q-Grader è un nuovo, importante tassello per collocare la nostra struttura nella rete delle più importanti e prestigiose istituzioni mondiali che si occupano di eccellenza del caffè.” – commenta Marcello Arcangeli; Head of Lavazza Training Center.

Si tratta di un importante traguardo per il Training Center

La struttura che da oltre 30 anni si impegna nella formazione e aggiornamento dei professionisti del settore; oltre che nella ricerca e sviluppo di nuovi prodotti.

Lavazza è stata la prima azienda a creare nel 1979 una vera e propria scuola del caffè

Oggi è diventata un network internazionale e un punto di riferimento. Per ottenere l’abilitazione Q-Grader bisogna superare test specifici.

Il percorso è infatti rivolto a traders, tecnici di laboratorio, tostatori, farmers; baristi e in generale figure che hanno maturato una pregressa esperienza nel settore. Un lavoro che ha permesso loro di acquisire le competenze necessarie per superare le prove.

L’assaggiatore Q-Grader

Questa è la figura abilitata a stabilire quando un caffè si può definire Specialty, infatti, sulla base di precisi standard e criteri definiti dalla Sca.

Per potersi definire “Specialty”, il prodotto deve superare una serie rigorosa di test che certifichino l’assenza di difetti primari. Con un massimo di 5 difetti secondari. Nonché qualificarsi alla prova di assaggio con un punteggio superiore ad 80(/100).

Il caffè deve essere conforme anche alla prova visiva

Infatti, una volta tostati, tutti i chicchi devono avere un colore assolutamente uniforme.

La sala deve rispondere a precisi parametri. Può ospitare un massimo di 12 professionisti. Inoltre, deve poter essere completamente oscurabile da luce artificiale o naturale.

La sala completamente con la luce rossa per assaggi alla cieca

Questo perché alcuni test devono essere svolti alla cieca, ovvero senza l’ausilio della vista. In queste occasioni viene utilizzata un’apposita luce rossa. Come quella delle camere oscure per lo sviluppo delle fotografie.

Per permettere così di svolgere i test olfattivi o triangular test.

Tutti gli strumenti messi a disposizione

A disposizione, due capienti tavoli di assaggio. Insieme alle tazze per il cupping. Ovvero il metodo di assaggio utilizzato internazionalmente per determinare la qualità del caffè.

Per descriverlo, si utilizza una sorta di “linguaggio universale”. Attraverso questo, si procede alla definizione delle varie origini, varietà e tipologie.

Nella sala Q-grader, si può erogare acqua calda a temperatura costante di 96 gradi. Ci sono inoltre spazi attigui per la preparazione dei campioni da parte di insegnante e assistente. Infine, una stanza dedicata alle sessioni teoriche di studio.

Il Training Center Lavazza

Lavazza è stata la prima azienda a creare nel 1979 un ente interamente dedicato alla formazione, una vera e propria scuola del caffè che si è sviluppata dapprima in Europa e poi nel mondo, fino a contare oggi oltre 56 sedi nei 5 continenti nelle quali si preparano ogni anno circa 30 mila persone.

Da quasi 40 anni il Training Center Lavazza si occupa di formazione e di educazione al gusto, divulgando la cultura del caffè, affiancando i professionisti, sperimentando nuove formule e sensibilizzando i clienti finali a ricercare una qualità dell’espresso sempre più elevata.

È una vera e propria università del caffè con un programma didattico completo, in grado di fornire una conoscenza approfondita e capillare: dalla pianta alla tazzina, passando per la botanica, i processi produttivi, le attrezzature per l’espresso ed i metodi di preparazione.

Per ogni tipologia di target – baristi, forza vendita, distributori, neo assunti, consumatori, giornalisti, opinion leader e semplici appassionati – la struttura è in grado di organizzare cicli di lezioni specifiche, impostati in funzione delle diverse necessità di approfondimento. Puntando sempre su innovazione e creatività, il Training Center beneficia altresì dell’enorme bagaglio di competenza che solo un brand come Lavazza, con i suoi oltre 100 anni di esperienza nel caffè, può vantare.

È proprio con Lavazza e con il suo Training Center che i più grandi e riconosciuti chef di fama internazionale hanno applicato la loro creatività al caffè, esplorando per questo prodotto forme e consistenze innovative e prima inesplorate.

Il Gruppo Lavazza

Lavazza, fondata a Torino nel 1895, è un’azienda italiana produttrice di caffè di proprietà dell’omonima famiglia da quattro generazioni. Fra i principali torrefattori mondiali, il Gruppo è oggi presente in oltre 90 Paesi attraverso consociate e distributori, esportando oltre il 60% della sua produzione. Lavazza impiega complessivamente circa 3 mila persone, con un fatturato di 1,9 miliardi di euro nel 2016. Lavazza ha inventato, proprio alle sue origini, il concetto di miscela, ovvero l’arte di combinare diverse tipologie e origini geografiche del caffè, caratteristica che ancora oggi contraddistingue la maggior parte dei suoi prodotti.

L’azienda, al sesto posto in Italia per reputazione secondo il Reputation Institute, conta inoltre più di 25 anni di tradizione nel settore della produzione e della commercializzazione di sistemi e prodotti per il caffè porzionato, imponendosi come prima realtà italiana a lavorare sui sistemi a capsula espresso.

Lavazza è presente in tutti i business: a casa, fuori casa e in ufficio, puntando sempre alla costante innovazione. Ad oggi Lavazza vanta un brand conosciuto in tutto il mondo, cresciuto grazie a importanti partnership perfettamente coerenti con la strategia di internazionalizzazione della marca: come quelle, nel mondo dello sport, con i tornei tennistici del Grande Slam e – nel campo dell’arte e della cultura – con prestigiosi Musei quali il Guggenheim di New York negli USA e l’Ermitage di San Pietroburgo in Russia.
Lavazza ha inaugurato nel centro di Milano, in Piazza San Fedele, il suo primo Flagship Store in cui vivere l’esperienza del caffè a 360° e le innovative creazioni del Coffee Design.

Fanno parte del Gruppo Lavazza le aziende francesi Carte Noire ed ESP, la danese Merrild, la canadese Kicking Horse Coffee e l’italiana Nims.

Sito web www.lavazza.it