Home Notizie Breaking News SCAE e SCAA s...

SCAE e SCAA si sono unite: adesso c’è SCA, Specialty Coffee Association

sca specialty coffee association

MILANO – Scae Italia annuncia ufficialmente che martedì 3 gennaio, dall’unione di SCAE e SCAA, è nata la più autorevole Associazione mondiale per la promozione dell’eccellenza nel mondo del caffè.

Quella che vedete sopra è l’immagine della homepage del portale www.sca.coffee che da subito unisce di fatto i due mondi SCAE e SCAA in un unico accesso.

Il processo di unificazione ha il suo primo atto visibile, i suoi messaggi, il suo logo, che viene presentato in anteprima.

“Siamo pieni di entusiasmo – ci ha detto Cristina Caroli Communication Manager SCAE ITALIA -: la Specialty Coffee Association rappresenta migliaia di professionisti del caffè, dai produttori ai baristi di tutto il mondo”.

“Le sue fondamenta sono autorevolezza, storicità e conoscenza condivisa, e si comporta come una forza unificante nel settore Specialty Coffee: il patrimonio di SCAE e SCAA viene quindi investito nella creazione di una Associazione mondiale di professionisti. Sicuramente un passo di fondamentale importanza e di enorme potenziale”.

Prosegue Cristina Caroli: “Unificata, ma non uniformata, ovvero celebra e alimenta la diversità come patrimonio. La nuova Associazione comprende l’importanza della conoscenza competenza locale e cerca di connettersi ad ogni membro, alle sue risorse per migliorarne le opportunità e fare sentire la voce di tutti su di un palcoscenico globale”.

“Rappresentando un pool globale di esperienza e talento, SCA si identifica nel propri Membri, lavora al loro fianco verso un futuro migliore e più sostenibile per tutti insieme e per ogni realtà – in qualsiasi parte del mondo si trovino”.

Conclude Caroli: “Esplorare, collaborare, progredire e ispirare, così si costruisce un futuro sostenibile per il caffè, da oggi: insieme”.

Tante novità in arrivo

Nei prossimi giorni sono attese nuove informazioni sui futuri cambiamenti che interesseranno tutti i Soci e la vita della Associazione e di conseguenza l’intero settore del caffè anche in Italia.