Home Caffè Torrefattori Sequestrato u...

Sequestrato un impianto di torrefazione a Caserta per le emissioni eccessive

carabinieri forestali
Un'immagine di un'operazione dei carabinieri forestali

SAN CIPRIANO D’AVERSA (Caserta) – Militari appartenenti alla Stazione carabinieri forestale di Marcianise (Caserta) hanno effettuato una verifica. congiuntamente a personale specializzato dell’Arpac – Dipartimento Provinciale di Caserta.

L’operazione si è svolta presso una torrefazione (della quale gli inquirenti non hanno rivelato il nome).L’impianto si torva nel comune di San Cipriano d’Aversa (Caserta). Leggiamo di seguito la notizia di cronaca completa.

Carabinieri forestali indagano a Caserta

In questo stabilimento si effettuava la lavorazione del caffè per la produzione, il confezionamento, il commercio all’ingrosso ed al dettaglio. Nonché l’importazione e l’esportazione.

Nel corso del controllo si è constatata una modifica sostanziale dell’impianto di torrefazione consistente nell’aumento della capacità di lavorazione della macchina.

Senza aver inoltrato alcuna comunicazione all’autorità amministrativa competente in materia di emissioni in atmosfera. Una scelta che è costata al titolare l’azione dei carabinieri forestali, che hanno dovuto comportarsi di conseguenza.

Dunque i carabinieri forestali hanno sottoposto a sequestro preventivo l’impianto di torrefazione. Ed hanno deferito il titolare, in stato di libertà, all’Autorità Giudiziaria.

Il motivo dell’azione dei carabinieri

Aver realizzato una modifica sostanziale nello stabilimento senza la prescritta autorizzazione nei riguardi delle emissioni in atmosfera. Un’iiregolarità che ha trovato così la risposta delle forze armate, che hanno agito per ristabilire l’ordine di fronte alla legge.