Home Curiosità Tazzina più c...

Tazzina più cara per i parlamentari: ora l’espresso alla buvette costa ora 1 euro

buvette
La buvette di Montecitorio

ROMA – Ritoccato, con il nuovo anno, il listino della mitica buvette di Montecitorio. È l’effetto della nuova gara d’appalto del servizio di ristorazione vinta dalla cooperativa Cir Food. Rincara innanzitutto il prezzo della tazzina, che passa da 90 centesimi a un euro. In rialzo anche le bottigliette di minerale che da 50 centesimi passano a 55. E le coppette di frutta, da 2 euro a 2,20.

Più salati anche gli aperitivi. Un bicchiere di prosecco, accompagnato da patatine, frutta secca e pizzette, costerà 4,40 euro; gli happy hour alcolici 4,95 euro. Gli analcolici – ad esempio il Crodino, aumenteranno invece di 30 centesimi, arrivando a 3,80 euro.

La spremuta d’arancia alla buvette passa da 2,50 a 2,75 euro. Il trancio di pizza bianca o rossa costerà 1,10 euro. I fritti (arancine, schiacciatine rustiche, supplì), sempre molto richiesti, 1,65 euro al pezzo

IMA
JULIUS MEINL

“La Camera dei deputati – spiega all’Adnkronos Daniela Fabbi, Communication Manager della società che ha sostituito la vecchia Compass group Italia- ha introdotto per la prima volta nel bando i criteri ambientali minimi, chiedendo l’applicazione dei cosiddetti ‘Cam’.

Questo comporta la scelta di categorie merceologiche di maggiore qualità dei prodotti a cui corrisponde un leggero adeguamento dei prezzi, poiché verranno servite molte più materie prime di origine biologica e certificate Dop e Igp”. La Cir Food, specifica la manager, “si è aggiudicata il massimo del punteggio qualitativo con la miglior offerta economica”