Home Analisi di mercato Statistiche I...

Statistiche ICO: crolla l’export mondiale a giugno

MILANO – Brusca frenata dell’export nel primo mese estivo. Secondo i dati ICO, diffusi venerdì, le esportazioni mondiali di caffè hanno subito a giugno una flessione dell’11,2% superando di poco i 9 milioni di sacchi, contro gli oltre 10,1 milioni registrati nello stesso mese dell’anno scorso.

Un’evoluzione su cui ha pesato l’andamento negativo di quasi tutti i principali paesi esportatori, con la sola eccezione del Vietnam.

Rimane invece positivo, anche se di poco, il dato degli ultimi 9 mesi disponibili (ottobre 2015 – giugno 2016), in crescita dello 0,2% rispetto all’analogo periodo dell’annata 2014/15.

CARTE DOZIO
FRANKE

Calo generalizzato

L’export di arabica è in calo a giugno del 6,9% riflettendo un rallentamento che interessa tutte le tipologie: più marcato per quanto riguarda gli altri dolci (-13,2%) e i colombiani dolci (-7%); più contenuto nel caso dei brasiliani naturali (-0,7%).

Crollano (-17,7%) le esportazioni di robusta, che si attestano poco al di sopra dei 3,3 milioni di sacchi, contro i 4 milioni dell’anno scorso.

L’export del Brasile segna un -10,2% scendendo a 2,4 milioni di sacchi.

Tiene il Vietnam, con un volume esportato di 1,9 milioni di sacchi, addirittura in crescita, ancorché lieve, rispetto all’anno scorso.

Arretra la Colombia (-7,4%) evidenziando la diminuita disponibilità di caffè di qualità esportabile dovuta ai danni arrecati dal Niño. Per luglio si preannuncia un calo ancora più marcato, in conseguenza dello sciopero dei camionisti.

Crolla addirittura l’export dell’Indonesia (-62,9%), che scende sotto i 300.000 sacchi. Bene invece l’India, che vede lievitare i quantitativi esportati del 22,8%.

Tra i produttori centro americani Honduras e Guatemala sono in flessione rispettivamente del 21,9% e del 20,9%. Tra quelli africani, Etiopia e Uganda arretrano del 10,5 e del 20,2%.

ICO exports June 2016

India quarto esportatore mondiale

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.