mercoledì 22 Settembre 2021

Stati Uniti: è in arrivo la quinta onda. E cambierà le abitudini di consumo

Da leggere

MILANO – Non avevamo ancora metabolizzato la quarta onda del caffè, che già è in arrivo la quinta. Non è una battuta. La quinta onda del caffè esiste per davvero. Ed è un fenomeno ben definito, descritto da Allegra Strategies nel suo nuovo report Project Cafe USA 2018.

Per realizzare questa analisi, gli specialisti dell’autorevole società londinese hanno intervistato una cinquantina di top manager americani di settore e migliaia di consumatori. Oltre a vagliare attentamente dati e trend di mercato delle realtà di oltreoceano.

Le conclusioni?

Il mercato statunitense delle caffetterie ha continuato a crescere anche nel corso del 2017. Il settore delle caffetterie a marchio conta oltre 34 mila esercizi ed è tuttora trainante per l’intero comparto. Il numero di locali segna un incremento del 3,6%; il fatturato raggiungerà a fine anno i 44 miliardi di dollari, con un incremento del 5,7% sul 2016.

A dominare la scena i tre principali competitor. Con i suoi 13.532 locali, Starbucks stacca nettamente le altre due insegne leader: Dunkin’ Donuts e Panera Bread, che contano rispettivamente 8.828 e 2.036 punti vendita.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.

 

Ultime Notizie