martedì 28 Maggio 2024
  • CIMBALI M2

Analisi sensoriale: una startup usa la AI, l’intelligenza artificiale

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
Water and more
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Definire il profilo sensoriale del caffè verde con l’ausilio dell’intelligenza artificiale (IA). È quanto promette Demetria, una startup colombiano-israeliana che ha da poco chiuso un seed funding da 3 milioni di dollari condotto dall’israeliana Celeritas. E completato una sperimentazione pilota assieme a Carcafé, il braccio colombiano di Volcafe, a sua volta parte del colosso delle commodity ED&F Man. Demetria sostiene di avere il primo data cloud al mondo capace di identificare e tracciare la qualità del caffè.

La startup ha infatti messo a punto una tecnologia basata sulla scansione a raggi quasi infrarossi per l’identificazione dei marker biochimici corrispondenti a un determinato profilo sensoriale del chicco.

Triestespresso

Come funziona la IA applicata all’analisi sensoriale

L’impronta digitale sensoriale così ottenuta è associata agli standard dell’industria definiti attraverso la ruota degli aromi del caffè della Sca. La scansione è effettuata con uno scanner a mano o addirittura con il sensore a infrarossi dello smartphone. Strumenti dunque di facile reperimento e utilizzo.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie

Carte Dozio