Home Catene di caffetterie Starbucks ci ...

Starbucks ci riprova con le tazze riutilizzabili in Usa dopo lo stop pandemico

Così come ha affermato la stessa azienda: "Riportare le proprie tazze riutilizzabili fa parte dell'impegno di Starbucks per limitare l'uso di bicchieri usa e getta, nell'ordine di raggiungere l'obiettivo di ridurre la produzione di rifiuti del 50% entro il 2030."

tazze riutilizzabili starbucks
Ritornano le tazze riutilizzabili da Starbucks

MILANO – Forse ancora alcuni ricordano il pessimo tempismo con cui Starbucks aveva introdotto l’uso delle tazze riutilizzabili all’interno dei suoi coffee shop per incentivare i consumatori al rispetto per l’ambiente: parliamo del 2020, nel momento in cui proprio la pandemia aveva reso necessario tornare al vecchio caro caffè d’asporto vecchia maniera, con i bicchieri usa e getta.

Ebbene, ora il Covid sta allentando la presa e i vecchi riti tornano in auge, così come le buone pratiche: la catena di caffè americano ha deciso di riprendere l’iniziativa promuovendola con alcuni sconti sugli ordini nelle caffetterie Usa. Leggiamo la notizia dall’articolo di Kelly Tiko su eu.usatoday.com.

Tazze riutilizzabili: Starbucks torna alla carica

Tutti sono quindi invitati a portare da casa le proprie tazze riutilizzabili quando vorranno bere un buon caffè targato Starbucks. Il colosso ha fatto questo annuncio: a partire dal 22 giugno, nei suoi negozi statunitensi verrà reintrodotta questa possibilità per i clienti più sostenibili.

Un’operazione che arriva 15 mesi dopo la sua limitazione temporanea a causa delle misure restrittive applicate per limitare i contagi nel marzo 2020.

Così come ha affermato la stessa azienda: “Riportare le proprie tazze riutilizzabili fa parte dell’impegno di Starbucks per limitare l’uso di bicchieri usa e getta, nell’ordine di raggiungere l’obiettivo di ridurre la produzione di rifiuti del 50% entro il 2030.”

Il ritorno delle tazze riutilizzabili arriva con qualche modifica

Non saranno per esempio accettate nei ristoranti che funzionano con il sistema drive-in, almeno non in un primo momento. Inoltre, verranno ammesse negli store soltanto tazze pulite, perché i baristi non si occuperanno di pulirle al posto dei clienti.

Starbucks ha affermato ancora: “Abbiamo già osservato periodi di prova prolungati per questo meccanismo, usando tazze in ceramica per trasportare il bicchiere riutilizzabile all’interno del bar” in Europa, nel Medio Oriente, in Africa e nell’Asia Pacifica per “reintrodurre le tazze riciclabili con una fondata sicurezza”.

Se volete leggere ulteriori dettagli su questa operazione, vi rimandiamo alla fonte in lingua al seguente link.