Home Catene di caffetterie Starbucks: so...

Starbucks: solo la Roastery a gestione diretta, per i negozi farà Percassi

starbucks turati piazza cordusio
La sede della Roastery di Starbucks in Piazza Cordusio 2 a Milano

MILANO – Il supplemento Food 24 del Sole 24 Ore ha pubblicato un articolo firmato da Giambattista Marchetto che fa il punto sulla situazione delle aperture di Starbucks in Italia. Notizie, con altre parallele, in larga parte già note e diffuse da Comunicaffè. Come la data dell’inaugirazione del 6 settembre con la grande serata di danza a cura della Scala di Milano e Roberto Bolle che, stranamente, il Sole trascura. Ma si tratta comunque di un pezzo molto preciso per riassumente tutta la vicenda. Ve lo proponiamo.

di Giambattista Marchetto

Situato nello storico palazzo novecentesco delle Poste in Piazza Cordusio, lo spazio retail di oltre 2.300 metri quadrati ospiterà la prima (e al momento unica) roastery targata Starbucks in Europa e la quinta a livello mondiale.

La caffetteria offrirà dunque caffè premium Riserva torrefatto nella grande struttura milanese e servito nella consueta varietà di metodi – dall’espresso al filtrato, dal cappuccino alle bevande fredde.

La nuova location Starbucks è stata progettata appositamente per il cliente milanese, facendo perno sulla tradizione dell’esperienza del caffè in Italia, e offrirà pasticceria e panificati sfornati in loco dal maestro artigiano italiano Rocco Princi, partner esclusivo di Starbucks per tutte le nuove sedi globali di Roastery.

Prossima apertura in Corso Garibaldi sempre a Milano

Nel piano di sviluppo del marchio premium Reserve, la multinazionale ha annunciato l’apertura di 20 o 30 roastery in tutto il mondo.

In Italia solo la roastery di Piazza Cordusio 2 sarà gestita direttamente dalla casa madre. Mentre il concessionario e partner italiano Percassi aprirà un piccolo numero di negozi Starbucks a Milano. Lo farà già nei prossimi mesi (uno in zona Garibaldi è già in pipeline).

“Ogni nuovo negozio sarà attentamente progettato e curato per rispettare la comunità locale e lo specifico contesto milanese – precisa Starbucks-. Adottare un approccio rispettoso e misurato nelle aperture dei negozi è il cuore della strategia in Italia”.

Con la roastery e i coffee shop, Starbucks e Percassi creeranno opportunità di lavoro per circa 350 persone in Italia.

La storia di un successo

Fondata nel 1971, Starbucks Coffee Company approda in Italia con la consapevolezza di affrontare un mercato complesso e molto particolare.

Al di là del confronto con un Paese dove la cultura del caffè è legata a tradizioni preziose – a casa come al bar – sembra comunque che la sfida sia già vinta in partenza nell’universo dei teenager.

Appassionati del brand più che del caffè sono curiosi di scoprire le brew proposte a Milano. I giovanissimi e le giovanissime sono già pronti a far la fila in Piazza Cordusio. Per assicurarsi il merchandising Starbucks. E un posto in prima fila in quell’isola di esperienza immersiva che l’azienda ha annunciato nella Roastery.