Home Attrezzatura Solo a Host E...

Solo a Host Equipment, Coffee e Food sotto lo stesso tetto

Il countdown per l'edizione 2017 è già iniziato con una pioggia di riconferme. A 21 mesi dall'apertura delle porte metà degli spazi sono già occupati da oltre 700 aziende, per il 42% estere. Grazie alla soddisfazione degli operatori per un'edizione 2015 eccezionale per numeri e qualità. Ma già si guarda alla prossima kermesse che si terrà dal 20 al 24 ottobre 2017 tra novità e riconferme di partnership ed eventi prestigiosi

fiera milano

MILANO – Un’edizione speciale, per numero di espositori e spazi occupati, ma soprattutto per la soddisfazione espressa da chi vi ha partecipato: Host2015 si riconferma la fiera leader dell’HoReCa, Foodservice, Retail, GDO e Hotellerie punto di riferimento imprescindibile per il settore.

A riprova di ciò, sono oltre 700 le aziende, per il 42% estere, che hanno già confermato la loro presenza alla prossima edizione, che si terrà a fieramilano dal 20 al 24 ottobre 2017, tanto che metà degli spazi a disposizione sono già occupati.

Che quella dello scorso ottobre fosse un’edizione speciale lo si respirava tra gli stand delle 2.010 aziende presenti (+18% sull’edizione 2013) provenienti da 47 Paesi, insieme all’aroma di caffè e di pizza appena sfornata, o aggirandosi tra uno affollatissimo show-cooking di uno chef stellato o a una spettacolare esibizione di mixology.

Ma è stato solo a porte chiuse, grazie all’indagine effettuata da fieramilano, che si è rivelata tutta la portata di un successo davvero “globale”. Il 97% degli espositori si è infatti dichiarato “pienamente soddisfatto” per la qualità dei contatti professionali ottenuti, che per il 92% sono stati “internazionali e di alto profilo”, e che sono sulla strada per tramutarsi in business, se il 93% dice di aver “avviato trattative importanti”.

L’equazione Host=business del resto ottiene un vero e proprio plebiscito tra gli espositori professionali con il 98% che giudica la fiera “estremamente importante” sul fronte degli affari e il restante 2% che la ritiene “molto importante”.

Il successo ha coinvolto anche il pubblico di chef e ristoratori, albergatori e baristi, operatori del ricettivo e della grande distribuzione, architetti e designer ma anche croceristi, pizzaioli e installatori accorsi a scandagliare le ultime novità di equipment e prodotto e a scoprire le tendenze delle prossime stagioni.

Le tre macroaree che erano ospitate nei 14 padiglioni sono state infatti visitate da 150.968 operatori professionali, in crescita del 17%, a coprire tutti i settori del food: Ristorazione professionale; Pane, Pizza, Pasta; Gelato, Pasticceria; Caffè, Tea; Bar, Macchine caffè, Vending; Arredo e Tavola

Un risultato eccellente ottenuto grazie allo sviluppo negli anni di quegli aspetti che hanno reso Host la fiera di riferimento dell’Equipment, Coffee e Food. Come lo sviluppo di progetti innovativi, le ricerche di mercato presentate in esclusiva, la formazione sempre di alto livello ad opera dei più grandi esperti, dal caffè alla ristorazione, dall’arredo alla panificazione al gelato.

Host con il tempo ha superato la pura funzione di esposizione e presentazione di nuovi prodotti, ed è diventato anche osservatorio privilegiato del mondo dell’HoReCa e del Retail, che fornisce le tendenze del futuro ed evidenzia i plus delle aziende espositrici. Un lavoro che continua tra un’esposizione e l’altra ed è reso vivo in tutto il biennio tramite gli strumenti costantemente aggiornati della newsletter e del sito http://host.fieramilano.it/ che garantiscono una informazione sempre attuale e intercettano i trend grazie a opinion leader e operatori, blogger e giornalisti esteri e aziende leader di settore.

Sempre più internazionale

Se pizza e gelato fanno ormai parte di un gergo globale, come si dice pane o caffè nelle varie lingue del mondo? Questi termini sono risuonati sotto le volte dei padiglioni di fieramilano se non in tutte, in svariate declinazioni, visto che i 60.383 visitatori professionali esteri di Host sono arrivati da 172 Paesi, trasformando fieramilano in una Torre di Babele.

Primi fra tutti sono stati i visitatori dalla Germania, con un incremento del 13,95% rispetto all’edizione 2013. Seguiti da Spagna (+26%), Francia (+21,21%), Cina (+35,50%), Svizzera (+27,37%), Turchia (+20,42%) e Stati Uniti, che hanno messo a segno uno sbalorditivo +77,16% e saranno uno dei mercati di riferimento per la prossima edizione, insieme a Canada e Medio Oriente.
Una Host sempre più internazionale insomma, che preannuncia un’edizione 2017 ancora più “globalizzata”.

Guardando al 2017 tra novità e riconferme

A tre mesi dalla chiusura, cominciano già a delinearsi i profili dell’edizione numero 40, che aprirà le porte il 20 ottobre 2017.

In primo piano come sempre ci sarà il SIC, Salone internazionale del Caffè, che nel 2015 ha aumentato gli spazi espositivi del +40% e ha visto la partecipazione di oltre 500 aziende. Ampio spazio troveranno ancora le tendenze emergenti, con una grande attenzione ai piccoli torrefattori artigianali, ai monorigine di qualità, alle produzioni biologiche ed equosolidali. Confermata, tra le altre, la presenza di Scae – Specialty Coffee Association Europe, WCE- World Coffee Events e ALTOGA – Associazione Lombarda Torrefattori, Importatori di Caffè e Grossisti Alimentari.

Altro fronte che ha suscitato grande interesse da parte degli operatori, per la capacità di cambiare pelle e diffondersi in altri canali, è stato quello del settore Gelato Pasticceria che, con le più importanti aziende presenti, le novità di prodotto e le spettacolari realizzazioni, capaci di richiamare di volta in volta un’opera d’arte barocca o un pezzo di design, ha anche beneficiato della presenza di due grandi appuntamenti internazionali, che sono già stati riconfermati nel 2017, ovvero i campionati mondiali Cake Designers World Championship e World Trophy of Pastry, Ice Cream and Chocolate in collaborazione con FIPGC – Federazione Internazionale Pasticceria Gelateria Cioccolateria. Sono già partite le selezioni per queste sfide che nel 2015 hanno coinvolto 32 Nazionali dai quattro angoli del Pianeta

Ristorazione, dove vai? Un settore negli ultimi anni sempre più sotto i riflettori non mancherà di guadagnarsi il centro della ribalta grazie alla presenza di chef internazionali e professionisti coinvolti in dimostrazioni e impegnati in corsi di formazione avanzata. È stata già confermata la partnership preziosa con Identità Golose, il congresso internazionale di cucina che ogni anno porta a Milano top chef da tutto il mondo, con un concept che come sempre apporterà novità e sorprese. E non mancherà APCI – Associazione Professionale Cuochi Italiani, protagonista nel 2015 con le lezioni live di Network del Gusto.

L’Arte Bianca, pratica antica come il mondo che sta vivendo una “rivoluzione green”, con una ricerca sui grani e le farine che rende l’offerta sempre più varia e complessa, ribadirà la sua centralità anche sul fronte della formazione, come nella scorsa edizione, la prima che ha visto la presenza in una fiera della prestigiosa Università della Pizza.

Milano è la capitale indiscussa del design e Host dà il suo contributo nelle forniture per gli spazi dell’ospitalità con l’area Arredo e Tavola. Ed è già in calendario Smart Label giunta ormai alla terza edizione. Il concorso di HostMilano, in collaborazione con POLI.Design, Consorzio del Politecnico di Milano con il patrocinio di ADI – Associazione Italiana per il Disegno Industriale, sarà ancora una volta l’occasione per premiare, tramite un pool di esperti di caratura internazionale, l’innovazione espressa dalle aziende espositrici, dando rilievo ai progetti che sanno con più lungimiranza guardare al futuro.

Più evidenza sarà data poi nel 2017 ad alcuni settori emergenti, per rendere l’offerta ancora più completa per gli operatori a tutti i livelli e in tutti i settori rappresentati. Aree trasversali spesso, ma con un ruolo sempre più importante, a partire dalla tecnologia in tutte le sue declinazioni, dall’Internet of Things che fa dialogare la macchina con l’utente ai nuovi sistemi di pagamento. Ma saranno sviluppati anche i temi della pulizia, del freddo, del vending, canale in ascesa che piace ai Millennials sempre in movimento, e dell’equipment per il beverage.

È tutto un mondo dunque quello di HostMilano che si concretizza nei padiglioni di fieramilano ogni due anni ma non cessa mai di vivere e aggiornarsi, con un work in progress che si concretizza tramite eventi ad hoc, nel web e nei social, in un costante dialogo tra operatori che ogni giorno esplorano il proprio ambiente per cogliere nuove opportunità di business e venire incontro a un cliente finale sempre più fluido, aggiornato ma, anche, sfuggente.

LA SCHEDA DI HOST

– La 40a edizione di Host si terrà a FieraMilano Rho dal 20 al 24 ottobre 2017
– Nell’edizione 2015 è stata superata per la prima volta la soglia dei 150mila visitatori, in crescita del 17% sul 2013. Tra questi 90.585 erano italiani e 60.383 stranieri, provenienti da 172 Paesi

– Per l’edizione 2017 di Host hanno già confermato 700 aziende, di cui il 42% estere, appartenenti a vari settori. Tra queste aziende top come le italiane Calligaris, Elbi, Indel B, Pedrali, Scab Giardino, Bianchi Industry, Brema Ice Makers, Cma Macchine Per Caffè, Gruppo Cimbali, Wega Macchine per Caffè, Caffè Vergnano, Kimbo, Pompadour Tè, Sandalj Trading Company, Torrefazione Portioli, Babbi, Bras Internazionale, S.P.M. Drink Systems, Selmi, Ugolini, Italmill, Tagliavini, Angelo Po Grandi Cucine, Ballarini Paolo & Figli, Rational Italia, Sambonet Paderno Industrie, Taylor Company, Unox, Ivv Industria Vetraria Valdarnese., Pinti Inox, Tognana Porcellane e le straniere Vondom, Hoshizaki Europe, Marco Beverage Systems, Thermoplan, Wmf Group, Jose’ Julio Jordao, Mkn Maschinenfabrik Kurt Neubauer, True Food International Germany, Manitowoc Foodservice, A. Raynaud & Cie / Ercuis-Raynaud, Aficom, Eternum, Proheq/Wmf Hotel, Rak Porcelain Europe, Rosenthal, Seltmann Weiden Porzellanfabriken, Steelite International.

– La manifestazione si svolge su cinque giorni ogni due anni a fieramilano Rho. I settori di riferimento sono accessori, attrezzature, impianti e macchine per la ristorazione professionale, refrigerazione, laundry, accessori, forni, attrezzature e macchine per pane, pizza, pasta, prodotti semilavorati, macchine e banchi refrigerati per gelato, torrefattori, importatori, produttori e operatori del caffè e del tè, macchine per caffè, vending machine, beverage e attrezzature per bar, arredo e tableware.

– Sono in svolgimento le selezioni italiane e internazionali organizzate dalla Federazione Internazionale Pasticceria Gelateria Cioccolateria per decretare i vincitori assoluti del Cake Designers World Championship e del World Trophy of Pastry, Ice Cream and Chocolate.