Home Bar Caffetteria Sal De Riso: ...

Sal De Riso: la pasticceria che da 30 anni riscrive l’arte pasticcera italiana

Sal De Riso è ormai garanzia di qualità, con i suoi numerosi riconoscimenti. Ora, la nuova pasticceria / bistrot di Minori, e il laboratorio artigianale di Tramonti. Per non dimenticare poi le ricette più famose come la torta ricotta e pere, la delizia al limone e i dolci lievitati

Sal De Riso
Sal De Riso nel suo laboratorio di Tramonti

AMALFI (Salerno) – La Pasticceria Sal De Riso non ha bisogno di tante presentazioni. Infatti, per chi è del settore oppure per chi è un grande estimatore dell’arte pasticcera, questo è un luogo ben conosciuto. Esploriamone comunque la storia che ha portato questo nome ad esser celebrato in tutto lo stivale.

Sal De Riso: da trent’anni ricette di alta qualità

Salvatore De Riso il pasticciere della Costa d’Amalf

Salvatore De Riso, conosciuto conosciuto come il Maestro Sal De Riso, classe 1966 è nato Minori. Un piccolo borgo e a perla indiscussa della Costiera Amalfitana.

Nella terra resa celebre dallo sfusato amalfitano,  i tipici limoni di questo territorio, Sal De Riso ha creato il suo impero di dolcezza. E’ partito tutto in un piccolo laboratorio poco distante dalla Basilica di Santa Trofimena.

La Storia e i riconoscimenti di De Riso

Dopo gli studi come cuoco presso l’Istituto Alberghiero, Salvatore ha iniziato a muovere i primi passi nelle cucine di importanti degli alberghi della Costiera Amalfitana come l’Hotel Palumbo di Ravello, l’Hotel Caruso (oggi Belmond Hotel Caruso) ed il San Pietro di Maiori.

All’età di 21 anni Sal De Riso ha scoperto la sua grande passione

Si tratta ovviamente, della pasticceria. Il Maestro ha deciso quindi di avviare il suo primo laboratorio a poca distanza dall’attività di famiglia. (il papà gestiva un bar tabacchi nella piazza centrale di Minori dove in estate veniva servita una delle migliori granite al limone della costa).

Si è quindi specializzato in pasticceria tradizionale, con un moulinex mutuato dalla madre ed il forno del panificio messo a sua disposizione nel pomeriggio.

Il suo primo “capolavoro di dolcezza”

Nasce da un’intuizione “fare qualcosa di diverso dagli altri” che lo portò a reinterpretare i “profiteroles” in chiave costiera; inventando una crema al limone Amalfi la cui fama superò i limiti territoriali facendo accorrere estimatori da tutta la Campania e successivamente da tutta Italia.

Estro e creatività, tradizione e innovazione

Abbinati alla scelta di materie prime tipiche del territorio e di altissima qualità hanno consentito al Maestro di differenziarsi da tutte le altre pasticcerie.

Il suo locale a Minori oggi è un tempio del gusto

Un’attrazione per i visitatori da tutto il mondo facendo vivere loro un’esperienza unica. Lasciando trasparire i valori dell’ospitalità che solo chi è nato e cresciuto in questo territorio è in grado di trasmettere. Attraverso le sue creazioni, con tanta semplicità.

Sal De Riso ha sempre creduto nel confronto e nell’aggiornamento continuo. E’ stato allievo dei più grandi pasticceri e nel 1994 ha frequentato l’Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani (Ampi) di cui oggi è uno dei membri più influenti.

Igino Massari

Il fondatore dell’Ampi, ha detto di lui «Per De Riso lavorare è un atto di competenza ed intelligenza, fonte di perfezione e di gioia.

Diventa così la guida di chi, come ha fatto lui, ha la forza di ubbidire alla propria legge interiore quando sa di essere nel giusto».

Tantissimi i riconoscimenti ottenuti da Salvatore De Riso come pasticciere

A Rimini, nel 1997 ha ottenuto la medaglia d’Oro per presentazione artistica. Poi ha lavorato per realizzare il babà più lungo del mondo (ben 319,5 metri).

Inoltre, ha rappresentato l’Italia durante la manifestazione “Stravaganza Mediterranea” di Montecarlo alla corte del Principe Ranieri; nel 1998 Sal De Riso ha vinto un’altra medaglia d’Oro per il dolce d’Amalfi. Anche divenuto il dolce dell’Accademia dei Maestri Pasticceri Italiani.

Ancora a Vicenza ha vinto la medaglia d’Oro per il migliore panettone gastronomico (superando i colleghi milanesi di cui aveva appreso l’arte).

La sua torta a forma di piramide

Un dolce che gli valse il record di torta più grande del mondo con 500kg di dolcezza. Insomma Sal De Riso è l’indiscusso “Re delle torte” oltre ad essere stato nel 2003 anche il “Re di Expo Sapori”.

La produzione di Sal De Riso non si ferma alla pasticceria

A Tramonti infatti, nel suo laboratorio artigianale ha prodotto il miglior olio extravergine di oliva. “Ampolla d’oro” a Siena nel 2007 ed oltre ai dolci ha una linea di prodotti “salati”, creme spalmabili, confetture e marmellate.

Re dei Panettoni

Nel 2015, Il Maestro De Riso ha vinto il premio “Re Panettone”; venendo consacrato definitivamente come leader indiscusso dei prodotti lievitati di grande qualità.

L’incontro con Papa Giovanni II in udienza privata

In quell’occasione, durante il Giubileo del 2000, Salvatore preparò la sua torta “Oro Puro”; ancora oggi tra le più apprezzate dai suoi ospiti.

La nuova pasticceria / bistrot di Minori:  dove si trova e come ci si arriva

La pasticceria, bistrot, caffetteria, gelateria e american bar Sal De Riso si trova in Via Roma, 80, sul lungomare di Minori.

Arrivando a Minori da Vietri, bisogna superare la basilica di Santa Trofimena. Il locale si trova sulla destra proprio di fronte al molo di attracco turistico.

Per chi proviene da Amalfi invece il locale è in bella vista sulla sinistra appena raggiunto il lungomare di Minori.

Il laboratorio artigianale di Tramonti

Il laboratorio artigianale della Sal De Riso Costa d’Amalfi è il cuore pulsante dell’azienda del maestro pasticciere Salvatore De Riso. Si trova a Tramonti, in via Santa Maria la Neve a pochi chilometri di distanza dalla sede di Minori.

Il team di pasticcieri con Sal De Riso e lo chef Carlo Cracco

Il marchio “Sal De Riso Costa d’Amalfi”

E’ impresso su tutti i prodotti e su tutto il packaging in modo da renderli facilmente riconoscibili e identificabili.

Tra le altre dolci creazioni di Sal De Riso ci sono diversi gusti di gelato. Le confetture e le marmellate ottenute da frutta sempre freschissima e di stagione.

Poi i raffinati liquori preparati con il limone sfusato della Costa d’Amalfi. Oppure i salati lavorati da mani esperte come facevano le massaie di un tempo e le creme spalmabili Cremderì.

La struttura del laboratorio

E’ racchiuso in un edificio di tre livelli con un ampio parcheggio. Al suo interno, nello spazio dedicato agli uffici, è possibile anche acquistare tutti i prodotti della pasticceria.

Il laboratorio di Sal è spesso oggetto di visite guidate da parte di colleghi, scuole, università o semplici appassionati che hanno piacere a scoprire dove nasca tanta dolcezza.

Le ricette più famose di Sal De Riso

Sono la torta ricotta e pere, le delizie al limone e la caprese al limone.

Sal De Riso ha saputo trasformare ogni sua creazione in un vero e proprio capolavoro di dolcezza. Condiviso poi con i suoi lettori.

“Dolci del sole”, pubblicato da Rizzoli nel 2008

Racconta una vera e propria storia d’amore tra il pasticciere e il lavoro più dolce del mondo. Il ricettario è ricco di piccoli e grandi aneddoti che riguardano la preparazione di dolci tipici della tradizione napoletana.

Contiene 60 ricette, alcune adatte anche ai celiaci, e spiega passo per passo il suo dolce più invidiato e copiato: la torta “Ricotta e pere“.

Il sito dell’azienda Sal De Riso

Ha una sezione dedicata all’e-commerce dove è possibile acquistare i suoi dolci lievitati tra cui il famoso Panzzuppato.