Home Catene di caffetterie In bar e rist...

In bar e ristoranti c’è posto per 3.000, Starbucks ne avrà 500. E aprono 100 McCafé

Le selezioni per il personale riguardano le maggiori catene della ristorazione. Quindi, da Mc Donald’s a Roadhouse. L’opzione delle consegne a domicilio

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala foto Simona Caleo
Il sindaco di Milano Giuseppe sala (foto Simona Caleo) ha dato il 30 gennaio le informazioni più aggiornata sull'apertura di Starbucks: entro fine dell'autunno 2018, 300 addetti al lavoro

MILANO – In attesa dello sbarco in Italia di Starbucks, McDonald’s si prepara e prevede di aprire nel 2018 un centinaio di McCafé. E intende assumere un migliaio di nuovi profili che andranno a lavorare anche all’interno degli altri ristoranti McDonald’sStarbucks, lo ha annunciato il sindaco di Milano Giuseppe Sala martedì 30 gennaio parlando alla Cgil riunita al Tealtro dal Verme, che dall’autunno 2018 quindi entro il 21 dicembre, darà lavoro a 500 addetti nella Roastery da 3.000 metri quadrati in Piazza Cordusio sempre a Milano; 380 sarebbero già stati selezionati.

Ristorazione: crea nuovi posti di lavoro

Attualmente sono aperte le selezioni online per 200 nuovi posti da McDonald’s a Milano. I candidati scelti tramite questo primo step di selezioni parteciperanno alla tappa milanese del McItalia Job Tour.

L’evento itinerante di selezione del personale per i ristoranti McDonald’s.

Una tappa organizzata in vista della nuova apertura in via Torino

Per il rafforzamento dello staff di altri ristoranti in città (selezioni entro il 21 febbraio su: www.mcdonalds.it/lavorare/mcitalia-job-tour.

In espansione anche Roadhouse

La catena di ristoro del Gruppo Cremonini, che nel 2018 farà 30 nuove aperture e assumerà 900 giovani. Di questi, circa un centinaio come store manager o assistente manager.

La ricerca in questo caso è rivolta a ragazzi e ragazze di età compresa tra i 18 e i 29 anni disponibili a contratti part time e flessibili sui turni del sabato e della domenica.

Per i candidati selezionati è previsto un addestramento on the job della durata di almeno 12 mesi, da svolgersi presso le location Roadhouse (www.roadhouse.it; jobs).

Numerose chance di occupazione arrivano anche dal settore delle consegne del cibo a domicilio

A partire da Deliveroo che entro il 31 marzo conta di avviare una collaborazione con un migliaio di nuovi rider (https://deliveroo.it/it/apply), vale a dire giovani.

L’importante è che siano dotati di bicicletta o scooter, che intendano lavorare durante l’università; oppure siano figure che abbiano già un’occupazione ma che vogliano arrotondare lo stipendio.

Sono invece 213 le posizioni di staff interno aperte in tutto il mondo comprese quella di «Head of people» a Milano

In Domino’s Pizza, catena di pizza a domicilio, con 14 mila pizzerie in oltre 85 paesi nel mondo, si ricerca un centinaio di profili tra insider e driver. (addetti alla preparazione e vendita pizza e addetti consegne).

Da inserire in azienda nei prossimi 3 mesi principalmente sul territorio milanese.

Infine Balconi Industria dolciaria

Del gruppo Valeo Foods(controllato dal fondo di private equity CapVest), sta reclutando in Italia due controller, uno per l’area commerciale, l’altro per l’area industriale.