Home Analisi di mercato Raccolto bras...

Raccolto brasiliano: Ibge prevede un calo di un terzo della produzione di arabica

New York Brasile raccolto brasiliano
La raccolta di caffè nel Cerrado (Brasile)

MILANO – In attesa della seconda stima ufficiale di Conab sul prossimo raccolto brasiliano, prevista per il 25 maggio, arrivano intanto le previsioni dell’Ibge, l’Istituto di geografia e statistica, dipendente dal ministero dello sviluppo economico. L’Istituto prevede per il 2021/22 una produzione di 46,7 milioni di sacchi, con una flessione del 24,3% rispetto al 2020/21. La superficie coltivata e quella produttiva subiranno una contrazione rispettivamente del 5,1% e 5,3%. Alla luce di questi dati si prevede un calo del 20% della produttività media, che scenderà a 26,2 sacchi/ha.

La produzione di arabica è stimata in 31,8 milioni di sacchi, in calo del 33,2% rispetto all’annata scorsa. Gli effetti fisiologici del ciclo negativo sono stati accentuati dalla siccità dell’anno scorso.

Il clima caldo e secco potrebbe ripercuotersi anche sulla qualità e sulle dimensioni dei chicchi.

Bene invece il raccolto brasiliano di robusta (conilon)

Quest’ultimo dovrebbe raggiungere i 15,2 milioni di sacchi (i dati sono arrotondati, ndr.), in crescita del 5,4% rispetto al 2020. Nell’Espírito Santo, massimo stato produttore di questa varietà, il raccolto di conilon sarà di 10,4 milioni di sacchi, con un incremento del 10,5%.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.