CIMBALI M2
lunedì 24 Giugno 2024
  • CIMBALI M2

Produzione brasiliana a 54,36 milioni: è il terzo raccolto più abbondante di sempre, secondo Conab

La nuova stima quantifica il raccolto 2023/24 in 54,36 milioni di sacchi. Ciò rappresenta un incremento del 6,8% rispetto all’anno scorso, nonostante quest’anno ricorresse, in teoria, un’annata negativa nel ciclo biennale degli arabica. In ripresa il solo raccolto di arabica, che cresce a 38,16 milioni di sacchi: il 16,6% in più rispetto all’annata trascorsa. Peggiorano invece le previsioni produttive dei robusta: il raccolto è ora stimato in 16,2 milioni di sacchi, il dato peggiore degli ultimi tre anni. Il tutto mentre le esportazioni di conilon hanno paradossalmente raggiunto, negli ultimi mesi, livelli senza precedenti

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
  • Water and more
Carte Dozio
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Conab raffredda gli entusiasmi di chi aveva ipotizzato, nelle ultime settimane, che la produzione brasiliana potesse risultare superiore alle aspettative iniziali. Nella sua terza stima ufficiale – diffusa nel pomeriggio di ieri, mercoledì 20 settembre – l’agenzia specializzata del ministero dell’agricoltura di Brasilia ha anzi tagliato le cifre sulla produzione di quest’anno, di 380 mila sacchi, rispetto alla precedente stima di maggio, prendendo atto di un raccolto di robusta più magro del previsto.

Ma andiamo con ordine: la nuova stima quantifica il raccolto 2023/24 – completato per il 95% a fine agosto, quando è stata realizzata l’indagine sul campo, e ormai virtualmente concluso – in 54,36 milioni di sacchi.

Ciò rappresenta un incremento del 6,8% rispetto all’anno scorso, nonostante quest’anno ricorresse, in teoria, un’annata negativa nel ciclo biennale degli arabica.

La produzione brasiliana è dunque in ulteriore recupero dai forti cali, causati nei due anni trascorsi, dalle gravi gelate dell’inverno 2021. Tanto che il raccolto di quest’anno è il terzo più abbondante di sempre, inferiore soltanto a quelli record del 2020 e del 2018.

Ma in ripresa è soltanto il raccolto di arabica, che cresce a 38,16 milioni di sacchi: il 16,6% in più rispetto all’annata trascorsa. E circa 230 mila sacchi in più rispetto a quanto ipotizzato a maggio.

Tale incremento riflette un’espansione del 2,4% dell’area in produzione e un incremento del 13,9% della produttività, favorito dalle migliori condizioni climatiche, rispetto alle due annate trascorse.

“Spicca in particolare la performance del Minas Gerais, che nonostante gli effetti negativi del ciclo biennale, in molte delle sue regioni, registra un aumento della propria produzione di arabica del 29,5%” osserva il responsabile per il servizio di monitoraggio dei raccolti di Conab Fabiano Vasconcellos.

Peggiorano invece le previsioni produttive dei robusta: il raccolto è ora stimato in 16,2 milioni di sacchi, il dato peggiore degli ultimi tre anni. Il tutto mentre le esportazioni di conilon hanno paradossalmente raggiunto, negli ultimi mesi, livelli senza precedenti.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie