mercoledì 22 Maggio 2024
  • CIMBALI M2

Il costo della colazione al +26%, caffè +56% nel 2021, secondo il Financial Times

Le aziende alimentari stanno aumentando i prezzi per i consumatori per proteggere i loro margini di profitto. Le stesse grandi multinazionali tra cui Nestlé e Procter & Gamble nelle ultime settimane, hanno avvertito che le pressioni sui costi continueranno a peggiorare prima di migliorare. Gli analisti affermano che i costi più elevati per la produzione, la lavorazione e il trasporto manterranno i prezzi elevati

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
Water and more
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – La colazione che tutti nel mondo amano al bar, cappuccio, brioche, espresso e succo d’arancia, potrebbe diventare presto un lusso: da inizio anno, così come riportato da Fipe, si è registrato un aumento dello scontrino del 20% e ci si aspetta che da novembre le cifre salgano ancora. Questo perché, così come abbiamo già riportato, negli ultimi tempi si è assistito a un aumento del prezzo delle materie prime che ha influenzato l’intero mercato, arrivando sino all’altro estremo della filiera, con un impatto per il consumatore finale che vedrà uno scontrino decisamente rialzato.

Un fenomeno che trova le sue motivazioni in diversi fattori scatenanti e collegati tra loro: il maltempo, la pandemia, la logistica, tutto ha contribuito a determinare l’inflazione globale che ora sta facendo scricchiolare i meccanismi produttivi e di consumo di prodotti quotidiani come il caffè, lo zucchero, il latte. Su questo punto che è da tenere sott’occhio quotidianamente, leggiamo l’analisi condotta da Emiko Terazono e Chelsea Bruce-Lockhart per il Financial Times (ft.com).

Triestespresso

Prezzo impazzito: che cosa ci aspetta e perché

Secondo il quotidiano economico di lingua inglese, il costo dei prodotti alimentari che compongono una colazione tipica è salito al punto più alto in un decennio sotto la pressione del maltempo e degli scricchiolii della catena di approvvigionamento, fornendo un altro in una lunga lista di pressioni al rialzo sull’inflazione globale.

L’indicatore della colazione del Financial Times, basato sui prezzi dei futures di caffè, latte, zucchero, grano, avena e succo d’arancia, è aumentato del 63% dal 2019, in una mossa che ha subito un’accelerazione da quest’estate.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie

Carte Dozio