Home Analisi di mercato Come si prean...

Come si preannuncia il nuovo anno per il settore del caffè

nuovo anno
Un'immagine, tratta da un documento Ico, emblematico della crisi in atto

MILANO – Il 2020 volge faticosamente al termine e l’entrata nel nuovo anno si presenta anch’essa, allo stesso modo, irta di incognite, pure per il settore del caffè. Mentre la campagna vaccinale si preannuncia ovunque lunga e complessa nella sua attuazione, ci si chiede quanto tempo sarà necessario per far ripartire la vita sociale e l’economia. E, con esse, i consumi nel fuori casa, trainanti quanto a valore aggiunto, nonché importante cartina di tornasole del sentiment dei consumatori.

Ma le incognite non mancano anche all’altro capo della filiera, sul fronte della produzione. In alcuni paesi – soprattutto in centro America – la crisi ha esacerbato i problemi e ritardi strutturali.

E rischia ora di minare ancora di più la sostenibilità del tessuto produttivo. C’è poi la variabile aleatoria del clima, la cui imprevedibilità è stata accentuata, quest’anno, dal fenomeno La Niña.

Dopo l’eccezionale raccolto 2020, il Brasile rischia ora di pagare un pesante tributo alla siccità dei mesi trascorsi, soprattutto per quanto riguarda gli arabica. Somar Meteorologia segnala che è ripreso a piovere nel Minas Gerais, con oltre 58 mm caduti la settimana trascorsa. Ossia, il 127% in più rispetto alla media storica.

Ma alcuni report sul campo delineano un quadro allarmante e prefigurano danni da siccità che potrebbero incidere non soltanto sul prossimo raccolto di arabica, ma anche su quello successivo.

Per avere le idee più chiare dovremo aspettare perlomeno sino a metà del prossimo mese, quando arriveranno le prime stime attendibili sulla produzione 2021/22. La prima stima ufficiale di Conab è prevista per il 21 gennaio.

In Asia, i produttori vietnamiti sono alle prese con il problema opposto: la troppa pioggia, che continua a ostacolare le operazioni di raccolta.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.