Home Caffè Torrefattori È scomparso l...

È scomparso l’ingegner Nicola Signorile, socio Saicaf di Bari a causa del Covid

L'ingegnere Nicola Signorile già amministratore delegato della Torrfazione Saicaf di Bari
L'ingegnere Nicola Signorile già amministratore delegato della Torrfazione Saicaf di Bari

BARI – Si è spento prematuramente l’ingegnere Nicola Signorile, 71 anni, a causa del Covid. Signorile era stato ricoverato due settimane or sono al nosocomio di Bari. L’ingegner Signorile dal gennaio del 1979 era stato anche l’amministratore delegato della Saicaf – Società Anonima Industria Caffè, torrefazione pugliese fondata nel 1932.

Di estrazione tecnica, si era laureato a pieni voti al Politecnico di Torino, città dove ora studia la figlia. In Saicaf si era sempre occupato di acquisti e produzione. Lascia la moglie Anna e tre figli: una figlia e due gemelli.

Signorile è stato uno dei professionisti che hanno contribuito a rendere grande l’azienda barese, una delle principali della Puglia, e conosciuta su tutto il territorio italiano. La scomparsa di Signorile lascia un grande vuoto nel settore.

L’ingegnere era anche stato protagonista di tutte le incursioni all’estero della torrefazione barese, in particolare nella Repubblica popolare cinese.

Saicaf in Cina con Signorile
La Saicaf in Cina nel 2012 per la sigla dell’accordo con l’importatore a Shanghai

Grande appassionato del mare, dove trascorreva tutto il poco tempo libero a bordo della sua amata barca vela.

A lui vanno il pensiero, l’affetto di colleghi e famiglia che lo hanno conosciuto e visto all’opera negli anni.

Ricordato da tanti altri torrefattori suoi colleghi e amici come Antonio Quarta, collega pugliese, per essere “persona di grande spessore umano e professionale. La malattia lo ha strappato prematuramente ad una vita dedicata al lavoro e alla nella sfera famigliare.”

La direzione e la redazione di Comunicaffé e Comunicaffé International si uniscono in lutto.