CIMBALI M2
mercoledì 17 Luglio 2024
CIMBALI M2

Cesena, nella cattedrale REPA una giornata faccia a faccia con la logistica di ricambi originali per tutte le attrezzature caffè

Una fabbrica immensa, 10.800 metri quadrati, più altrettanti di uffici per un totale di 21.240, dove non si produce (quasi) nulla. Sembra un controsenso eppure REPA a Cesena è così perché si occupa di logistica, servizio aggiunto per far correre i ricambi originali nel mondo. Grazie anche a computer dedicati ai ricambi dove sono stivati sette milioni di dati, relativi ad altrettanti pezzi originali, per garantire un servizio mirato, sempre preciso e rapido

Da leggere

TME Cialdy Evo
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

CESENA – Una fabbrica immensa, 10.800 metri quadrati, più altrettanti di uffici per un totale di 21.240, dove non si produce (quasi) nulla. Sembra un controsenso eppure REPA a Cesena è così perché si occupa di logistica, servizio aggiunto per far correre i ricambi nel mondo. Grazie anche a computer dedicati ai ricambi dove sono stivati sette milioni di dati, relativi ad altrettanti pezzi, per garantire un servizio mirato, sempre preciso e rapido.

repa
Il centro logistico di REPA nel punto in cui i magazzini verticali si interfacciano con il settore della spedizione

Sì, perché questo è uno stabilimento diverso dagli altri. E il core business di REPA Italia, filiale italiana della statunitense Parts Town Unlimited, resta la movimentazione dei ricambi. Il 60% per l’Italia il 40% per l’export, un customer care tecnico con operatori specializzati che parlano in venti lingue. Con servizio dedicato alla ricerca dei pezzi, se il cliente non li trova da solo sul sito aziendale.

E per REPA di lavoro ce n’è sempre tanto perché tutte le apparecchiature, come le macchine per l’espresso, che abbinano acqua e calore si usurano inesorabilmente. E i pezzi che si rompono devono essere sostituiti, nel più breve tempo possibile. Che è la specialità di REPA.

REPA è la radice del verbo latino reparare e si capisce in tutte le lingue

repa
Una delle due palazzine uffici della sede REPA Italia di Via Voltri 80, l’altra dà su Via Parri, a Cesena

Ma cominciamo dall’inizio, dal perché questa città dei ricambi si chiama REPA. Il nome dell’azienda è il risultato di un contest tra i dipendenti. Ed ha vinto REPA che è la radice del verbo latino reparare e si capisce in tutte le lingue. Perché si ritrova nel repair inglese, poi nel reparar in spagnolo e portoghese o reparieren in tedesco, ma anche nel réparer in francese.

REPA
REPA Italia, il centro logistico con le cassette di ricambi in movimento verso il riempimento e la spedizione

Qualche data per completare la storia del marchio REPA Italia che, nel 1982, fu fondata a Cesena come LF. Poi, nel 2018, cinque distributori di ricambi di riferimento in Europa formarono un gruppo composto da LF (Italia), GEV (Germania), EPGC (Francia), ATEL (Italia) e CCS (UK). Ancora, nel 2019 nasce REPA The Spare Parts Group, marchio ombrello, che riunisce le cinque aziende europee.

I cambi di nome

Infine nel 2022 REPA Italia viene acquisita dalla statunitense Parts Town Unlimited, già proprietaria di First Choice (UK). Nel marzo 2023, a seguito di una attività di cambio di marchio, LF viene rinominata REPA Italia, GEV diventa REPA Deutschland, EPGC è rinominata REPA France, GEV Recambios diventa REPA Iberia, mentre CCS insieme a First Choice sono rinominate Parts Town UK. La ATEL di Udine, specializzata nella distribuzione dei ricambi vending, mantiene il proprio nome.

I sei valori aziendali

Di un aspetto a Cesena sono molto fieri e lo sottolineano durante la presentazione della visita: i sei valori aziendali. Che sono impegnativi ma praticati in REPA tutti i giorni: sicurezza, integrità, comunità, passione, coraggio, innovazione. Come dire che la Città dei ricambi ci mette sempre la faccia in tutto quello che fa.

L’insegna REPA significa oggi anche 200.000 articoli a magazzino per oltre 2.000 marchi a catalogo, di cui 50 di costruttori di macchine per il caffè e macinadosatori. Di alcuni, come per esempio Rancilio e Simonelli Group, Astoria e Wega, REPA vanta un accordo di distribuzione di ricambi originali a supporto della crescita del parner e del marchio.

L’azienda di Cesena apre le porte a tutti gli OEM (acronimo, le iniziali, in inglese, che indicano gli Original Equipment Manufacturer – produttori di apparecchiature originali) che credono nella proposta di valore di REPA Italia per dare supporto ai propri clienti in termini di servizio, ricambi originali e soluzione logistica.

repa
REPA Italia è partner, tra gli altri costruttori di macchine caffè, di Rancilio, Simonelli Group, Astoria e Wega

REPA collabora con i migliori OEM del mercato

Questi produttori le affidano la gestione e la distribuzione dei loro ricambi, stringendo accordi di partnership e ottenendo anche visibilità sul sito aziendale REPA e nelle principali fiere in tutto il mondo dove l’azienda di Cesena è sempre presente con uno stand.

repa parts town
Repa Italia e Parts Town presenti a Host 2023

Da tempo numerosi OEM scelgono REPA per l’alto livello di assistenza tecnica offerto ai clienti. Grazie alla presenza capillare sul territorio, ai numerosi centri logistici, la forte expertise nel business dei ricambi. Questo consente all’azienda di Cesena di offrire ai partner le migliori soluzioni per una gestione efficace dei loro pezzi per la riparazione delle apparecchiature. E una perfetta assistenza post-vendita ai clienti.

repa centro logistico
Le operazioni automatizzate al centro logistico REPA Italia a Cesena

Quando si arriva in REPA Italia subito si cerca dove avviene la preparazione delle scatole di cartone. Quelle con i diversi pezzi da inviare in tutto il mondo, anche grazie alla sinergia con il network REPA. E tutto avviene quasi in tempo reale, con spedizione in giornata per gli ordini arrivati entro le ore 16, consegna il giorno dopo in Europa e in 4-5 giorni nel resto del mondo.

Vero, ma soltanto in parte. Perché, sembra banale ma bisogna vederlo dal vivo. I ricambi per essere spediti devono prima arrivare ed essere catalogati nei magazzini.

Lo stabilimento REPA Italia di Cesena si divide in quattro settori, tutti immensi, cattedrali dei pezzi di ricambio

Nel primo arrivano centinaia di contenitori di parti dai rispettivi produttori. Dietro c’è l’area confezionamento guarnizioni. Poi un enorme magazzino verticale con i 72.000 articoli in disponibilità immediata. E la spettacolare movimentazione automatica con robot che si muovono a velocità vertiginosa in verticale e in orizzontale. Infine il reparto cui tutti pensano, quando si parla di REPA e di ricambi originali: la preparazione dei pacchi. Ma, nello stesso settore, c’è anche la più impegnativa confezione dei pallet e pure dei container da 20 piedi. Questi ultimi spediti, di norma, ai clienti più lontani.

Per gestire tutti questi processi, lo stabilimento di Via Voltri 80 a Cesena è sempre operativo 16 ore al giorno. Quindi dalle 6 alle 22, con diversi turni di addetti che si avvicendano alle tante postazioni di lavoro.

Tutto comincia dall’arrivo e dallo scarico merci

Le quattro porte di scarico dedicate, affacciate su Via Parri, sono caratterizzate dalle tipiche serrande ad alta velocità verticale che si trovano nei box della Formula 1. Il Circuito di Imola è vicino, avranno preso da lì. Un indicatore, se ancora c’erano dubbi, che qui tutto si svolge di corsa.

Le merci in entrata arrivano subito al controllo qualità. Un luogo chiave dell’azienda di Cesena. Qui, alle 18 postazioni di verifica arrivano fiumi di ricambi. I controlli sono estremamente accurati perché ogni pezzo deve corrispondere a quello ordinato e non bisogna che non abbia danneggiamenti. Ogni giorno sono smistati almeno mille contenitori, oltre 5.000 ogni settimana. L’obiettivo, realizzato con costanza, è di avere in stock gli articoli entro due giorni dall’arrivo. Alle spalle del controllo qualità c’è l’area confezionamento guarnizioni.

Poi tutto, ricambi originali e guarnizioni, viene digerito da quello che in REPA definiscono “i grandi magazzini”

repa
Il servizio logistico di REPA Italia, uno degli undici magazzini verticali

Che non assomigliano però a La Rinascente o ad un grande centro commerciale. No qui sono delle specie di castelli medioevali con mura di cinta e torri alte 10 metri, come una casa di tre piani. Dentro i cassetti del magazzino si trovano i 72.000 pezzi differenti. Ai computer REPA il compito di sapere dove si trova ogni singolo pezzo, per spedire i robot a prenderlo. Visto da vicino sembra tutto veloce e facile. Ma dietro c’è un software complicatissimo che gestisce anche un database con sette milioni di ricambi. Il rodaggio del sistema non deve essere stato facile.

I grandi magazzini, il cuore pulsante di REPA, sono tre

Quello completamente automatizzato, nel carico dei pezzi e nel prelievo, ha sette corsie, sei postazioni di prelievo, 50.000 cassette con sistema sequenziale di prelievo a ciclo continuo. Qui si trova il 65% dei ricambi in stock.

Il 17% dello stock si trova invece nelle stacker Cranes Static Location. Qui ci sono quattro corsie, altrettante postazioni di prelievo e 6.500 cassette.

Terzo magazzino è il Narrow aisle warehaouse, a corridoio stretto. Qui si trova il restante 18% della merce. In particolare quella di grandi dimensioni, che non entra nelle cassette, e i prodotti chimici anche per la pulizia delle macchine. Il prelievo dei pezzi avviene tramite transpallet e commissionatori motorizzati che si muovono e fanno muovere i pezzi sistemati in 5.500 posti pallet.

Tutto si svolge automaticamente, sempre con controlli doppi e incrociati attraverso i bar code applicati sui pezzi sin dall’arrivo

Questo sin dall’ingresso del percorso interno, al controllo qualità, per evitare errori nei pezzi da spedire.

In REPA Italia sono estremamente rigidi su questo. Perché a Cesena sanno bene che vendere, spedire, un pezzo diverso da quello necessario e richiesto è non soltanto una seccatura per gli acquirenti. Sì perché è anche un disastro in quanto l’attrezzatura guasta resta rotta sino alla spedizione successiva. Con perdita di tempo e inevitabili tensioni con i clienti.

La realtà è che oggi in REPA gli errori, pur con circa 200.000 pacchi in partenza ogni anno, sono ridotti allo 0,08%. Una percentuale talmente bassa che il cliente che ci incappa potrebbe anche giocarsi il numero della spedizione al lotto del posto …

repa
La logistica REPA: la preparazione dei pacchi in cartone per la spedizione. I pesi dei singoli colli vanno da 1 kg a 1.000 kg. Ma partono anche pallet e container. Il concetto è che più lontano dal magazzino si trova il cliente più grande è il contenitore, per via dei costi di trasporto e di assortimento

Al confezionamento, dove i pezzi arrivano attraverso convogliatori automatici, i ricambi finiscono prima in una linea di consolidamento poi in altre cinque linee di destinazione. Qui si riempiono i pacchi piccoli, quelli medi e i multi pallet.

Fanno notare in REPA che più lontano dal magazzino si trova il cliente più grande è il contenitore. Per via dei costi di trasporto e di assortimento in loco.

Il reparto spedizioni

Gli invii coincidono con il ritmo di articoli smistati in entrata. Mille contenitori vengono svuotati all’arrivo, dietro le quattro saracinesche dei box della Formula 1, mille sono all’incirca le spedizioni al giorno, delle quali 150 sono grandi, su pallet. Da qualche anno ogni 31 dicembre il contatore sfiora i 200.000 pacchi consegnati ai corrieri. I pesi dei colli? Vanno da uno a 1.000 chilogrammi. Durante la visita abbiamo seguito la preparazione contemporanea di tante scatole, 11 pallet e un container da 20 piedi.

La chiusura dei pacchi, in un apposito reparto a fianco di quello dell’impacchettamento, coincide con l’applicazione della lettera di vettura per il corriere. Prima di sigillare con le regge e la pellicola di plastica trasparente, l’ennesimo controllo, certificato sempre dai computer, sul contenuto della scatola o del pallet.

Ancora a parte, staccato dal flusso principale, c’è il settore speciale che sovraintende alla preparazione e al confezionamento dei compressori per la refrigerazione commerciale. Quindi la preparazione dei kit completi per ciascun apparecchio e il confezionamento multiplo degli articoli fragili.

Infine il carico merci con i corrieri veloci europei e mondiali

logistica repa
Logistica REPA

Tutti i principali vettori italiani, europei e mondiali hanno una sede a Cesena e ogni pomeriggio si presentano in sequenza alle saracinesche del carico merci. L’accordo tra REPA e i corrieri prevede la consegna entro 24 ore in tutta Europa. Addirittura il giorno dopo se l’ordine arriva nella sede di Cesena entro le ore 16.

Ma in questa azienda enorme che produce servizio aggiunto sui ricambi, tempestività delle consegne e certezza che l’ordine coincida con l’invio, c’è anche dell’altro. Sempre all’insegna del servizio al cliente, sempre per il B2B.

La logistica automatica REPA a Cesena

E questo altro si chiama assistenza clienti, ennesimo fiore all’occhiello di REPA. Perché, se il sito Internet aziendale è diventato il primo venditore, spiegano a Cesena, non manca mai il supporto umano. Questo se il pezzo di cui ha bisogno il cliente non si trova attraverso il sito. Così ci hanno fatto visitare un grande ufficio dedicato al customer care, dove gli operatori sono tutti tecnici specializzati che parlano 20 lingue. L’obiettivo è fornire un servizio d’avanguardia ai clienti in difficoltà. Servizio che funziona sia via telefono sia via e-mail.

Questo è il World of beans, come lo chiamano in REPA

Il mondo che ruota attorno al chicco di caffè. World of beans come abbiamo visto a Cesena significa semplificare l’attività di tutti gli attori coinvolti nella filiera del caffè. Quindi importatori di macchine, torrefattori, centri assistenza ecc..

In questo senso REPA si propone come soluzione semplice e, allo stesso tempo, globale per consentire di mantenere sempre in funzione tutte le attrezzature per il caffè. E non soltanto. Così con REPA i clienti caffè possono beneficiare di tutti i ricambi da un unico fornitore, one-stop-shop. Facili da trovare, subito in stock, consegnati ogni giorno in tutto il mondo.

E tutto questo, a Cesena, si tocca con mano.

La scheda sintetica di REPA

Il logo REPA
Il logo REPA

REPA è il principale distributore europeo di ricambi per attrezzature per la ristorazione, caffè, distributori automatici ed elettrodomestici. Ed è un partner di fiducia per i produttori di apparecchiature. Dal 2022 REPA è una divisione di Parts Town Unlimited, leader mondiale nella distribuzione high-tech di parti di ricambio indispensabili. Oltre a prodotti e servizi correlati per i settori della ristorazione, degli elettrodomestici e dell’HVAC.

I clienti REPA beneficiano di una forte competenza in materia di ricambi, con oltre 40 anni di esperienza nel mercato da parte di REPA Italia, REPA Deutschland, REPA France, REPA Iberia, ATEL di Udine e Big Warehouse.

Con il più grande database del settore accessibile attraverso webshop all’avanguardia, un’elevata disponibilità di magazzino e centri logistici altamente innovativi che assicurano la consegna dei ricambi più rapida del settore, REPA fornisce a ogni cliente il pezzo giusto, al momento giusto, ovunque.

Il Gruppo REPA in numeri
Numero dipendenti: oltre 1.000
Assistenza tecnica in oltre 20 lingue
Oltre 50.000 clienti in 44 Paesi Europei e in 155 nazioni del mondo
Centri di distribuzione in 7 paesi: Italia, Germania, Francia, Spagna, UK, Cina, Australia
Numero spedizioni annuali: oltre 1 milione
Articoli a database: circa 7 milioni
Articoli a magazzino: 200.000
Marche: oltre 2.000 (di cui 50 caffè)
Settori: Ricambi per HoReCa, Refrigerazione, Caffè, Vending, Domestico

REPA Italia in numeri
Numero dipendenti: 267 (163 in ufficio, 104 in magazzino)
Superficie totale (esterno, uffici, magazzino): 21.240 metri quadrati
Superficie magazzino: 10.800 metri quadrati
Numero traslo-elevatori (magazzini automatizzati): 11

Articoli a magazzino 72.000
Pacchi giornalieri: oltre 800

Numero medio pacchi annuali: circa 190.000


www.repagroup.com

La scheda sintetica di Parts Town Unlimited la società madre di REPA

Il centro di distribuzione di Parts-Town in Illinois.

Parts Town è il distributore leader, ad altissima innovazione tecnologica, di ricambi originali OEM (Original Equipment Manufacturer) per la ristorazione, gli elettrodomestici e le apparecchiature HVAC. Quando si verifica un problema con qualsiasi apparecchiatura Parts Town è pronta a intervenire con la gamma di ricambi più ampia del pianeta, una tecnologia innovativa e un’esperienza cliente senza uguali.

Le soluzioni personalizzate vanno a beneficio dei tecnici di tutti i tipi di attrezzature, nonché di ristoranti indipendenti e di catene, scuole, strutture sanitarie e ricettive.

L’acquisizione del gruppo REPA da parte di Partstown.

Grazie alla collaborazione con i principali produttori di ricambi per la ristorazione, gli
elettrodomestici e l’HVAC, Parts Town migliora la catena di fornitura, aumenta le vendite di ricambi originali OEM e fa sì che l’attività di ogni cliente funzioni come un orologio.

Parts Town collabora anche con rivenditori di attrezzature e forniture di tutte le dimensioni per offrire un one-stop-shop attraverso il suo marketplace “Parts Town”.

www.partstown.com

CIMBALI M2

Ultime Notizie

  • Water and more
  • Carte Dozio