CIMBALI M2
sabato 15 Giugno 2024
  • CIMBALI M2

Napoli, via libera ai dehors anche sulle strisce blu con un pagamento aggiuntivo: ecco le nuove regole

Sono state definite specifiche regole tecniche ed estetiche per i dehors, a cui gli esercenti dovranno attenersi. Il Regolamento individua 4 macro tipologie di dehor, distinte in base al tipo di attrezzatura impiegata e all’impatto sullo spazio pubblico: - Tipo A: allestimenti con arredi di base senza elementi di copertura - Tipo B: allestimenti di tipo A con elementi complementari di copertura (ombrelloni e tende). - Tipo C: allestimenti di tipo A con eventuali chiusure superiori stabili, sistemi di delimitazione e/o elementi di livellamento con possibilità di chiusura su tre lati. - Tipo D: allestimenti di tipo A con struttura chiusa su più lati fino alla linea di gronda dell’elemento di copertura rigido. I dehors di tipo C e D dovranno rispettare le norme sull’abbattimento delle barriere architettoniche e risultare accessibili alle persone con limitata capacità motoria

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
  • Water and more
Carte Dozio
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

A Napoli gli esercenti dei locali potranno allestire sedie e tavolini anche sulle strisce blu a patto di pagare l’importo della sosta. Grazie alle nuove procedure online sarà più facile fare domanda. Leggiamo di seguito la prima parte dell’articolo di Pierluigi Frattasi per il portale Fanpage.

Le nuove regole dei dehors a Napoli

NAPOLI – Ok a tavolini e sedie di bar e ristoranti anche sulle strisce blu, ma i gestori dei locali dovranno pagare oltre all’occupazione di suolo anche l’importo della sosta. Sarà più facile fare domanda, grazie alle nuove procedure online. Mentre dovranno essere eliminate le barriere architettoniche da gazebo e dehors.

Sono solo alcune delle nuove linee guida del nuovo Regolamento per l’occupazione di suolo pubblico del Comune di Napoli, approvato giovedì 23 maggio 2024, dalla giunta comunale guidata dal sindaco Gaetano Manfredi.

La Giunta comunale, su proposta dell’assessora al Turismo e alle Attività produttive, ha recepito nel “Regolamento per l’occupazione di suolo pubblico antistante gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e di vendita al dettaglio di prodotti alimentari confezionati e/o artigianali” il Disciplinare (approvato dalla Giunta nel luglio 2023) a seguito dello studio condotto dal tavolo scientifico.

Un lavoro a cui avevano contribuito i rappresentanti dell’Università Federico II, della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Napoli, della Camera di Commercio, oltre che dell’Amministrazione comunale Coordinata dal prof. Mario Losasso.

Sono state definite specifiche regole tecniche ed estetiche per i dehors, a cui gli esercenti dovranno attenersi.

Il Regolamento individua 4 macro tipologie di dehor, distinte in base al tipo di attrezzatura impiegata e all’impatto sullo spazio pubblico:

  • Tipo A: allestimenti con arredi di base senza elementi di copertura.
  • Tipo B: allestimenti di tipo A con elementi complementari di copertura (ombrelloni e tende).
  • Tipo C: allestimenti di tipo A con eventuali chiusure superiori stabili, sistemi di delimitazione e/o elementi di livellamento con possibilità di chiusura su tre lati.
  • Tipo D: allestimenti di tipo A con struttura chiusa su più lati fino alla linea di gronda dell’elemento di copertura rigido.

I dehors di tipo C e D dovranno rispettare le norme sull’abbattimento delle barriere architettoniche e risultare accessibili alle persone con limitata capacità motoria.

Per leggere la notizia completa basta cliccare qui

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie