venerdì 31 Maggio 2024
  • CIMBALI M2

Napoli, Centro Unesco: stop per 3 anni alle licenze per aprire nuovi bar e ristoranti

È la mossa della giunta Manfredi per tutelare l’area culturale: le strade dove si concentrano monumenti e beni culturali tra Centro storico, Chiaia e Vomer

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
Water and more
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

Per tutelare l’area Unesco del centro di Napoli è prevista una sospensione di tre anni per quanto riguarda l’apertura di nuovi ristoranti, bar e tutto ciò che vede come protagonisti cibi e bevande. La rivoluzione in questione è contenuta in una delibera illustrata dall’assessora Teresa Armato ai consiglieri comunali.

La sospensione non desta particolari sorprese considerando che oggi alcune strade e piazze della città di Napoli sono letteralmente occupate dai tavolini e dagli ombrelloni (ne abbiamo parlato qui). Leggiamo di seguito la prima parte dell’articolo di Alessio Gemma pubblicato sul quotidiano La Repubblica.

Triestespresso

Lo stop all’apertura di bar e ristoranti a Napoli

NAPOLI – Stop per tre anni all’apertura di nuovi locali di cibi a bevande. Dai ristoranti ai bar passando per le famigerate friggitorie. È la mossa della giunta Manfredi per tutelare l’area Unesco: le strade dove si concentrano monumenti e beni culturali tra Centro storico, Chiaia e Vomero.

È tecnicamente la “sospensione delle licenze di somministrazione” rilasciate dal Comune di Napoli.

La rivoluzione è contenuta in una delibera illustrata ieri dall’assessora Teresa Armato ai consiglieri comunali.

Per leggere la notizia completa basta cliccare qui

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie

Carte Dozio