Home Caffè Torrefattori Il museo Lava...

Il museo Lavazza di Torino diventa visitabile online con pochi click su Instagram

“Lo scorso aprile Lavazza ha raccolto l’invito del ministero della Cultura e dell’associazione Museimpresa aprendo virtualmente i contenuti esclusivi dell’archivio storico – spiega il direttore Marco Amato – Con questo progetto di audioguide ascoltabili da Instagram, rafforza la sua posizione di museo innovativo e all’avanguardia”.

archivio storico digitale museo lavazza
Il Museo Lavazza ©Martiradonna

TORINO – Quando visitare i musei fisicamente diventa problematico, ecco che arriva in soccorso la tecnologia che, proprio negli ultimi tempi, è stata una risposta efficace in molti casi ai limiti posti dalla pandemia. Dopo aver aperto al pubblico l’archivio storico digitale, adesso è il turno del museo Lavazza, che ha reso possibile ai followers di Instagram un tour dei suoi spazi. Leggiamo la notizia dall’ansa.it.

Museo Lavazza su Instagram

L’esperienza del museo Lavazza e il racconto di oltre 120 anni di storia d’impresa arrivano sui social media, offrendo un inedito percorso di visita a distanza. Si accede dal profilo Instagram @lavazzamuseo per vivere in pochi click un concentrato di cultura del caffè in formato digitale .

Il progetto mantiene l’anima multimediale del percorso di visita del museo che si trova nel complesso torinese di ‘Nuvola’ Lavazza. Questa volta ad accompagnare è una voce narrante conosciuta soprattutto ai giovani, quella dello speaker radiofonico Federico Russo, che invita a scoprire l’esposizione. Mentre si ascolta l’audioguida si possono scorrere le gallerie delle cinque sezioni di visita.

“Lo scorso aprile Lavazza ha raccolto l’invito del ministero della Cultura e dell’associazione Museimpresa aprendo virtualmente i contenuti esclusivi dell’archivio storico – spiega il direttore Marco Amato – Con questo progetto di audioguide ascoltabili da Instagram, rafforza la sua posizione di museo innovativo e all’avanguardia”.

È un’audioguida 2.0, articolata nelle cinque aree di visita, che su Instagram sono pubblicate in altrettante ‘Stories’

L’itinerario prende il via da ‘Casa Lavazza’, ripercorrendo la storia dell’impresa fin dai primi passi del fondatore Luigi Lavazza, nel 1895. Si passa poi alla ‘Fabbrica’, incentrata sulla filiera del caffè dalla piantagione alla tazzina. Per celebrare un rito aperto e conviviale come quello dell’espresso, non poteva esserci luogo più adatto di una piazza, scenario di visita successivo del museo: Lavazza ne ha ricostruita una tipica degli anni Sessanta, prima di lasciar immergere il visitatore in un immaginario che riporta all’infanzia e accompagna il pubblico da generazioni.

Questo è l’Atelier’, dove si possono incontrare Caballero, Carmencita e sfogliare idealmente i calendari firmati dai più grandi fotografi contemporanei. Il punto di arrivo è uno spazio onirico che avvolge il visitatore, creando un insieme di ambientazioni ispirate al caffè. Con una visita così manca solo l’assaggio finale, che però ognuno potrà gustare a casa propria fino alla riapertura dei luoghi della cultura.

Il museo Lavazza è stato inaugurato nel 2018 con l’intero quartier generale della ‘Nuvola’

Uno spazio di condivisione culturale e gastronomica che ha avviato una trasformazione significativa in un’area semicentrale di Torino. Da quel momento è diventato un punto di riferimento per la cultura d’impresa in Italia e un segno tangibile del radicamento locale dell’azienda, che negli ultimi anni ha perseguito una politica di consolidamento internazionale, con le acquisizioni all’estero ma anche affiancando il suo caffè ai più prestigiosi eventi sportivi e musei del mondo.

In collaborazione con:
Lavazza