Home Analisi di mercato Mondelēz Inte...

Mondelēz International vuole uscire dal business dal caffè, ma spiega perché lo farà con calma

Mondelēz business caffè Il ceo di Mondelēz International Dick van der Put (credits: sito di Mondelēz International)
Il ceo di Mondelēz International Dick van der Put (credits: sito di Mondelēz International)

MILANO – Mondelēz non considera più strategico il business del caffè e intende dismettere le sue partecipazioni in Jde e Kuerig Dr. Pepper. Ma la dismissione si farà con calma, poiché si tratta di un’opzione strategica a lungo termine. Così il ceo di Mondelēz International, il belga Dick van der Put, in un’intervista al quotidiano tedesco Handelsblatt.

Mondelēz è azionista di minoranza in Jde con una partecipazione del 26% circa. Possiede inoltre il 14% circa di Keurig Dr. Pepper.

Ma soprattutto, il marchio Kraft (da una cui costola è nata Mondelēz International) è stato a lungo associato in Germania a quello di Jacobs, brand storico del caffè tedesco nato alla fine dell’ottocento.

LA SPAZIALE
HOST

Tanto da essere uno dei due nomi costituenti dell’acronimo Jde, che sta appunto per Jacobs Douwe Egberts.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.