Mokase, è in prelancio la cover che rende lo smartphone macchina da caffè

MILANO – Mokase può trasformare qualunque smartphone in una macchina da caffè portatile. È un’invenzione tutta italiana, il cui prelancio è iniziato il 1° settembre scorso. Siamo abituati ad utilizzare le nostre cover solo per proteggere il nostro preziosissimo smartphone.

Da oggi in poi possiamo aggiungere anche un altro utilizzo. Perché finalmente il sogno di poter utilizzare il nostro cellulare come una macchinetta per il caffè è diventato realtà.

Mokase è l’unica cover al mondo che permette di erogare direttamente dal nostro cellulare una cremosa tazza di caffè in mobilità.

Grazie a questa curiosa invenzione italiana, gli amanti del caffè potranno consumare la loro bevanda preferita quando vogliono e dove vogliono.

Cos’è e come funziona la cover mokase

Il funzionamento della cover Mokase è semplice ed intuitivo. È sufficiente:

  • inserire la cialda del caffè (Mokaromi) in una fessura laterale della cover;
  • azionare il dispositivo tramite un’app da scaricare sul cellulare;
  • subito si riscalda la resistenza ultrapiatta (0,8 millimetri), posizionata tra la cover e la cialda;
  • dopo un breve segnale acustico il caffè esce da un tubicino di alluminio e silicio rompendo la membrana della cialda.

Il Mokase è una semplice cover resistente al calore che consente tramite un’apposita app di fare il caffè.

Chi è l’inventore della cover Mokase?

Quanti di voi hanno pensato o solo desiderato poter utilizzare lo smartphone per fare una buona tazza di caffè e quanti di voi ironizzando sul costo dei cellulari hanno spesso esclamato “ma lo utilizzi anche per fare il caffè?” Evidentemente il suo inventore ha pensato bene di accontentarvi.

Il suo nome è Clemente Biondo, un casertano di 23 anni di Santa Maria al Vico, che si è inventato semplicemente, si fa per dire, il cellulare che fa il caffè. “Quando raccontavo la mia idea, mi prendevano tutti per un pazzo“.

Una persona però lo ha preso sul serio: il suo socio Luigi Carfora. Assieme hanno creato “Mokase”, unione delle parole moka + case.

Ci sono già 19 modelli per diversi tipi di telefoni. Gli inventori di Mokase hanno l’intenzione di creare in futuro anche delle cover per tablet capaci di erogare altre bevande, come tè e cioccolata.

Il dispositivo funziona con cialde sottili, che contengono polvere di caffè e acqua a sufficienza per realizzare una deliziosa bevanda.

MOKAROMI – questo il nome della speciale cialda messa a punto per funzionare con la cover MOKASE – è stata progettata per garantire la conservazione del prodotto per almeno 3 mesi.

Per preparare il caffè è sufficiente inserire la cialda e premere un pulsante sull’applicazione Mokase.

Il caffè viene quindi riscaldato utilizzando un sistema di riscaldamento incorporato e può essere poi versato attraverso un foro posizionato all’estremo della cover.

Qual è il costo sostenuto per la realizzazione della cover?

Luigi Carfora, amico di Clemente Biondo ha deciso di investire nel progetto. Insieme hanno avviato la startup (Smart K) a dicembre 2016. Le spese iniziali per la realizzazione della cover Mokase, tra brevetti, spot, sviluppo del sito e relativo e-commerce, nonché sponsorizzazione su Facebook ammontano a circa 30mila.

Quali sono i modelli compatibili?

Al momento ci sono diverse versioni compatibili con vari modelli iPhone, Samsung, Huawei ed Lg. La lista dei modelli compatibili è disponibile sul sito del produttore

Oltre alla cover è disponibile anche la pratica e simpatica tazza pop-up.

Come acquistare la cover Mokase

È sufficiente visitare il sito del produttore, dove è possibile acquistare la cover al Prezzo Bloccato di € 49,90 lasciando un acconto del 50%.

La spedizione sarà, poi, effettuata a partire dal 31 ottobre 2017.