Home Aziende Moka Sir’s ha...

Moka Sir’s ha donato 15.000 capsule al Policlinico San Matteo di Pavia

Moka Sir’s ha deciso di raccogliere subito la proposta di “Aiutiamoli ad aiutarci” Il nome che si è dato un gruppo di cittadini pavesi, capace di organizzare in due giorni una nobile iniziativa a sostegno del Policlinico S. Matteo di Pavia.

moka sir's aiutiamoli ad aiutarci
Moka Sir's si unisce all'Operazione di solidarietà

PAVIA – In questa situazione di straordinaria emergenza la Torrefazione Moka Sir’s SpA ha voluto fare sentire la propria vicinanza ai dipendenti e alla città di Pavia, città natale da oltre 65 anni; adottando soluzioni di smart-working e sostenendo l’iniziativa cittadina “Aiutiamoli ad aiutarci”.

“Per dovere civico ed un grande rispetto per l’operato del personale ospedaliero, abbiamo
deciso di cambiare abitudini, adottando soluzioni di smart-working – afferma Niels Migliorini, Amministratore Delegato della Torrefazione Moka Sir’s. – Abbiamo parlato con i nostri dipendenti ed abbiamo chiesto loro di sperimentare il lavoro agile, per riuscire a portare avanti i tanti progetti in corso. Vogliamo mantenere i motori caldi per ripartire insieme ai nostri amici clienti, bar e ristoranti, non appena scatterà il semaforo verde”.

Ma in questi momenti il pensiero di tutti è rivolto al personale ospedaliero, che da più
settimane è in prima linea ad affrontare questa situazione di continua e prolungata
emergenza.

Moka Sir’s ha deciso di raccogliere subito la proposta di “Aiutiamoli ad aiutarci”

Il nome che si è dato un gruppo di cittadini pavesi, capace di organizzare in due giorni una nobile iniziativa a sostegno del Policlinico S. Matteo di Pavia.

Il team solidale

“Tutto è nato dalle pizze fatte portare al reparto di Malattie Infettive sabato 7 marzo, grazie a una piccola raccolta fondi organizzata su Facebook. Appena ho letto
il post, mi sono sentito in dovere di contattare la promotrice e, come azienda presente sul territorio da 65 anni, di offrire subito il nostro contributo al personale ospedaliero che affronta in prima linea questa situazione di emergenza. – spiega Migliorini.

– Proprio giovedì mattina abbiamo voluto dare un aiuto concreto a medici, infermieri e operatori sanitari dei cinque reparti (118, pronto soccorso, malattie infettive e rianimazione 1 e 2) che stanno lavorando senza sosta. Portando loro 15.000 capsule
caffè e bustine di zucchero, acqua, macchine per caffè; oltre a merendine muffin, plumcake, cracker, barrette, formaggi, salumi e yogurt offerti da Riso Scotti e Galbani. Ci auguriamo che questo nostro piccolo gesto possa essere il primo di una serie di contributi dell’imprenditoria locale.

Il supporto di Moka Sir’s

La città, soprattutto l’ospedale, oggi ha bisogno di noi e del nostro supporto. Abbiamo il
dovere di fare sentire la nostra vicinanza a coloro che da diverse settimane stanno rinunciando ai propri affetti e mettono a rischio la propria vita per aiutarci.”