lunedì 28 Novembre 2022

Caffè Moak e Rolling Stone annunciano i 5 vincitori del concorso Cafè Unplugged

Gli artisti saranno per un anno intero il volto, la voce e il suono della linea di miscele My Music Coffee di Moak, realizzando brani inediti nei generi musicali ispirati alle pregiate miscele: Classic, Funk, Soul, Jazz e Rock

Da leggere

MODICA (Ragusa) – Si è concluso il Vol. 2 del concorso Café Unplugged iniziativa indetta da Caffè Moak e Rolling Stone che ha lo scopo di premiare e dare visibilità a musicisti emergenti. Sono risultati vincitori cinque artisti che per un anno intero saranno il volto, la voce e il suono della linea di miscele My Music Coffee di Moak, realizzando brani inediti nei generi musicali ispirati alle pregiate miscele: Classic, Funk, Soul, Jazz e Rock.

I vincitori del concorso di Caffè Moak e Rolling Stone

La giuria guidata da Betty Senatore e da Shorty ha selezionato i 5 vincitori di Café Unplugged 2022:

Categoria Classic “Decaffeinato Classic” JnZ con “Piano and variations-1”

Categoria Funk “Morbido Funk” DD Chic con “Guarda La Realtà”

caffè moak
(immagine: Caffè Moak)

Categoria Soul “Intenso Soul” Avex con “The end”

moak
(immagine: Caffè Moak)

Categoria Jazz “Aromatico Jazz” Marchi con “Gennaio”

moak
(immagine: Caffè Moak)

Categoria Rock “Forte Rock” Nobody con “Luminol (Pt.2)”

moak
(immagine: Caffè Moak)

Caffè Moak, che da sempre sostiene la cultura in tutte le sue forme, ha adottato i concorsi come canale di comunicazione: basti pensare ai concorsi Caffè Letterario e Fuori Fuoco Moak, iniziative che si sono rivelate nel tempo di sicuro successo e di grande rilievo nel campo letterario e fotografico.

My Music Coffee

Per celebrare il ritmo della vita quotidiana, nel 2016 Caffè Moak ha realizzato la linea di miscele My Music Coffee: cinque tipologie di caffè per cinque generi musicali. E poiché senza musica e i suoi artisti vi sarebbe solo silenzio, Caffè Moak, insieme a Rolling Stone, ha ideato e promosso Café Unplugged, il concorso per musicisti emergenti che valorizza quegli stessi generi musicali che hanno ispirato le miscele di caffè classic, funk, soul, jazz, rock. Un appello alla creatività diretto ai giovani artisti che vogliono farsi conoscere, scoprire ed apprezzare da un pubblico sempre più ampio.

Ai 5 vincitori sarà garantita un’intervista con servizio fotografico che verrà diffusa per un periodo di due settimane in tutti i canali della testata Rolling Stone e di Caffè Moak. Parteciperanno inoltre ad una live session, concerto con ospite

a sorpresa, che si terrà a Milano nel mese di febbraio e le cui riprese saranno trasmesse in streaming sul sito rollingstone.it Come già per l’edizione precedente i brani selezionati, sono stati inseriti in tutte le confezioni della linea My Music Coffee con un apposito QR code che permette di ascoltare i brani della rispettiva categoria.

Nella selezione dei cinque vincitori i team di Rolling Stone e di Caffè Moak sono stati affiancati da due grandi esperti del settore: oltre alla speaker di Radio Capital Betty Senatore, legata da una profonda amicizia al gruppo Caffè Moak, è intervenuto l’artista d’eccezione Shorty, rapper, cantautore e producer palermitano dall’inconfondibile voce soul, vero esperto di contest.

La scheda sintetica di Caffè Moak

Caffè Moak S.p.A. nasce nel 1967 a Modica da un piccolo laboratorio siciliano fondato da Giovanni Spadola, scegliendo il nome Moak quale anagramma di moka ed ispirandosi all’antico nome arabo della sua città, Modica.

Oggi l’azienda è guidata con la stessa passione dai figli del fondatore, Alessandro (CEO) e Annalisa (CMO) che hanno portato quella che era un’eccellenza artigianale locale a divenire un brand ed un gruppo imprenditoriale riconosciuto nel settore della torrefazione e della distribuzione del caffè in oltre 50 Paesi nel mondo.

La qualità del prodotto e l’ecosostenibilità sono alla base della filosofia aziendale: dalla selezione delle migliori monorigini, coltivate rispettando il lavoro dell’uomo e l’ambiente, alla tostatura per ogni qualità di caffè, fino al controllo dell’intero ciclo produttivo da un laboratorio di analisi interno tecnologicamente all’avanguardia.

All’innovazione tecnologica dell’azienda ha da sempre affiancato l’evoluzione culturale: nel 2000 nasce il progetto Moak Cultura inaugurato con il concorso Caffè Letterario Moak cui è seguito il concorso Fuori Fuoco, che hanno visto il connubio tra artisti emergenti e personaggi illustri della cultura, in particolar modo nel campo della letteratura e fotografia artistica.

Due progetti fortemente voluti per poter apprezzare il Caffè Moak in contesti ed esperienze di socialità ed integrazione socio-storico-culturale: elemento di aggregazione e di identità collettiva dove il food e il taste sono anche memoria e rito, scambio culturale e patrimonio di significati ottenuti grazie ad un prodotto di qualità abbinato all’evoluzione innovativa.

Ultime Notizie