mercoledì 29 Maggio 2024
  • CIMBALI M2

A Milano 16 pasticcerie, tra cui quella di Iginio Massari, aderiscono al panettone sospeso

Gloria Ceresa e Stefano Citterio, ideatori e fondatori dell’Associazione panettone sospeso: "È un’opportunità in più per chi sceglie di fare un regalo che abbia un contenuto solidale. Il panettone non è solo il dolce di Natale per antonomasia, ha un valore simbolico perché rappresenta la condivisione. Sappiamo che la povertà è in aumento, anche nei ceti medi, e quest’anno numerose famiglie e tante persone sole vivranno un Natale ancora più difficile per tutte le problematiche legate al caro vita. Siamo consapevoli che un panettone non è risolutivo, ma può essere una piccola attenzione che può donare un momento di serenità a chi vive situazioni difficili e di grave emarginazione"

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
Water and more
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

Rendere più dolci le feste a chi è in difficoltà donando un buon panettone. Anche quest’anno in 16 pasticcerie di Milano si potrà lasciare un panettone in sospeso per consentire a chi non ha la possibilità di comprarne uno artigianale di celebrare il Natale con il Re dei dolci, Iginio Massari. Leggiamo di seguito parte dell’articolo di Milano Today.

L’iniziativa del panettone sospeso a Milano

MILANO – L’iniziativa, patrocinata dal comune di Milano, è arrivata alla sua quinta edizione e quest’anno è ancora più capillare con quattro new entry: l’insegna milanese di Iginio Massari Alta Pasticceria (in Piazza Diaz), la Pasticceria DaMa (in Città Studi), e due vere e proprie istituzioni a Milano, Sant Ambroeus (in Corso Matteotti) e Taveggia (in via Uberto Visconti di Modrone).

Triestespresso

Ma le novità non finiscono qui. Da questa edizione c’è una possibilità in più per sostenere l’Associazione e fare in modo che il giorno di Natale il Panettone non manchi sulla tavola dei meno fortunati: aziende e professionisti possono scegliere il Panettone Sospeso per i propri regali natalizi, sapendo che ogni panettone donato a dipendenti, collaboratori e clienti genererà un secondo panettone che andrà in beneficenza.

“È un’opportunità in più per chi sceglie di fare un regalo che abbia un contenuto solidale” spiegano Gloria Ceresa e Stefano Citterio, ideatori e fondatori dell’Associazione panettone sospeso.

Ceresa e Citterio continuano: “Il Panettone non è solo il dolce di Natale per antonomasia, ha un valore simbolico perché rappresenta la condivisione. Sappiamo che la povertà è in aumento, anche nei ceti medi, e quest’anno numerose famiglie e tante persone sole vivranno un Natale ancora più difficile per tutte le problematiche legate al caro vita. Siamo consapevoli che un panettone non è risolutivo, ma può essere una piccola attenzione che può donare un momento di serenità a chi vive situazioni difficili e di grave emarginazione”.

Per leggere la notizia completa basta cliccare qui

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie

Carte Dozio