Home Attrezzatura Eureka presen...

Eureka presenta Mignon Brew Pro, il macinino per caffè filtro, al Sigep 2019

Eureka Mignon Brew Pro
Eureka Mignon Brew Pro

RIMINI – All’interno di Sigep 2019, il salone mondiale del dolciario artigianale di Rimini dal 19 al 23 gennaio, continua l’ampliamento dell’azienda fiorentina Eureka della gamma Mignon. Ormai benchmark di riferimento nel mondo del caffè, tanto nel segmento domestico quanto in quello professionale. Sono gli investimenti in tecnologia a spingere in alto i risultati aziendali. Attualmente stabile tra i leader mondiali del settore dei macinacaffè per il caffè espresso e ora ufficialmente attivo anche nel segmento del caffè filtro.

Mignon Brew Pro, a Rimini, nel Pad. A1, Stand 192

Da macinino professionale a oggetto tecnologico di stile. l’azienda fiorentina, sulla soglia dei cento anni di attività, ha operato nell’ultimo biennio il restyling dello storico macinacaffè Mignon. Un tempo limitato alla macinatura espresso, ampliandone l‘offerta con l’introduzione di nuove e differenti versioni. Intercettando così le esigenze dei coffee lovers e dei professionisti del settore di tutto il mondo.

Il rinnovamento tecnologico della gamma

Questo ha infatti coinvolto sia l’offerta per la macinatura Espresso, con la Mignon Silent Range a elevare il secolare patrimonio di esperienza e know-how sviluppato dall’azienda, sia quella per la macinatura Filtro. Alla quale è dedicata la Mignon Filter Range presentata all’ultima edizione di TriestEspresso.

Disponibile nelle preziose finiture in legno

Ed equipaggiato di una serie di caratteristiche specifiche sviluppate appositamente per questa particolare macinatura (quali il design particolare delle macine e del Sistema Anti-Clumps ed Elettrostaticità dedicato), il Mignon Brew Pro è il modello di punta all’interno di questa nuova gamma. Arricchita così di un macinacaffè che si rivolge a quanti cercano un prodotto di un’estetica superiore per il proprio caffè filtro.

Un mercato questo in forte crescita, se solo infatti si allarga l‘orizzonte di analisi anche al di fuori dei confini nazionali

Sebbene infatti sia ancora un po‘ ai margini della scena italiana, le nuove tendenze di consumo sembrano infatti premiare la diffusione del caffè filtro. Sempre più presente nelle case europee e del mondo nelle varie declinazioni e sistemi di estrazione.

Maurizio Fiorani

“Abbiamo anticipato quelle che sono le esigenze del consumo moderno. – spiega Maurizio
Fiorani direttore generale di Eureka. – Così, i torrefattori hanno iniziato da tempo a proporre sul mercato miscele per il mondo del filtro. Noi abbiamo colto questa opportunità creando una linea di macina dosatori estremamente versatile. Adatta sia al canale professionale, sia al mercato domestico. Che sempre di più si rivolge al caffè filtro.

Il carattere distintivo di questi elettrodomestici oltre alle elevate prestazioni, diventa il design. Che ci consente di affermare quelli che sono i cardini fondamentali della qualità made in Italy presso un pubblico sempre più vasto e attento alla qualità”.

Eureka: una crescita vertiginosa nel canale professionale

Eureka Team

Avvenuta puntando su ricerca e sviluppo, made in Italy e risorse giovani. Sei brevetti tecnologici e dodici nuovi prodotti lanciati nell’ultimo biennio. Eureka, azienda fondata nel 1920 a Firenze da Aurelio Conti. Specializzata nella produzione artigianale di macinacaffè per ogni tipo di utilizzo finale, continua nel suo piano di investimenti ampliando ulteriormente la gamma e confermando la sua strategia che fa del made in Italy e dell’innovazione i propri punti di forza.

Eureka si appresta a chiudere il 2018 con una crescita a due cifre

Che nel mercato estero registra un valore del +35%. Merito di questa crescita vertiginosa, gli investimenti in ricerca e sviluppo. (che interessano annualmente circa il 5% del totale fatturato); l’assunzione di nuove figure manageriali e l’espansione dello stabilimento avvenuta nel 2016.

“L’azienda nasce come produttore di macinacaffè per espresso e oggi rappresenta
l’eccellenza del settore. – Spiega Maurizio Fiorani direttore generale di Eureka – stiamo
puntando sull’innovazione nella macinatura del caffè per ogni tipo di utilizzo e i nostri
prodotti raggiungono 70 paesi di destinazione nel mondo.

I principali sono Nord Europa, Nord America e Asia. Ora puntiamo al Sud America e al Giappone. Dai cinque milioni di euro di fatturato del 2013 siamo passati agli attuali venticinque, di cui il 90% derivanti dall’export. Ciò è stato possibile soprattutto grazie al potenziamento del nostro ufficio di Ricerca & Sviluppo che ci ha permesso di perfezionare la nostra offerta proponendo un binomio vincente basato su tecnologia e design”.