lunedì 27 Settembre 2021

Mercati: prezzi in ribasso a New York, ma l’allarme gelo in Brasile rimane alto

Da leggere

MILANO – Si arresta la corsa al rialzo dei futures del caffè arabica, dopo il nuovo rally di inizio settimana, che ha spinto la scadenza principale ai livelli massimi di prezzo dal 2014. Il benchmark ha ceduto 605 punti nella seduta di martedì 27 e ulteriori 130 punti in quella di mercoledì 28 luglio chiudendo a 200,45 centesimi. Ancora al di sopra della soglia psicologica dei 2 dollari per libbra. Torna in territorio positivo invece l’Ice Robusta, che termina la giornata a 1.930 dollari guadagnando marginalmente (+3 dollari), dopo le perdite di martedì (-37 dollari).

A placare la spinta rialzista del mercato newyorchese, le notizie, in parte più rassicuranti, provenienti dal Brasile. Rimane l’allarme per il gelo dei prossimi giorni, che vede già allertati centinaia di comuni, soprattutto del Minas Gerais, ma anche di San Paolo e Paraná.

Ma come spiega l’analista newyorchese Paragon Global Markets, il fronte freddo in arrivo dovrebbe essere preceduto da una coltre nuvolosa, che impedirebbe alle temperature di scendere sotto lo zero riducendo così in modo significativo il rischio di gelate.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.

Ultime Notizie