Home Analisi di mercato Mercati del c...

Mercati del caffè: il contratto degli arabica stenta a mantenere la tripla cifra

tripla cifra Il punto sui mercati a metà settimana
Il punto sui mercati a metà settimana

MILANO – Il contratto “C” stenta a mantenere la tripla cifra: dalla terza decade di febbraio a oggi, la scadenza più attiva (maggio) della borsa newyorchese ha chiuso due sole volte in area 100 centesimi. Venerdì scorso, quando la quotazione di fine giornata è stata di 100,20 centesimi. E due venerdì fa (22 febbraio), con una seduta conclusasi esattamente a 100 centesimi. Nelle altre sedute, quota un dollaro è stata superata tutt’al più in corso di contrattazione.

Il punto più basso nel grafico delle quotazioni è stato raggiunto martedì 26 febbraio, quando il benchmark ha chiuso a 96,80 centesimi rivisitando aree di prezzo prossime ai minimi storici dello scorso settembre.

Il successivo rimbalzo ha riportato il contratto principale al già citato massimo recente del 1° marzo. Ma già la seduta di lunedì 4 marzo ha totalmente cancellato i guadagni.

IMA
JULIUS MEINL

A un passo dalla soglia dei 101 centesimi, lo slancio rialzista si è esaurito inducendo ampie liquidazioni favorite anche da fattori tecnici. Maggio ha lasciato sul campo 285 punti terminando a 97,35 c/l.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.