Home Notizie fieramilano Mazzer presen...

Mazzer presenta a Host i nuovi macinadosatori digitali Robur S e Kold S

I nuovi modelli migliorano ulteriormente la ritenzione, forniscono dati statistici e sono predisposti per essere connessi ad un cloud

Mazzer

MILANO – Mazzer presenta a Host fino a martedì i nuovi macinadosatori professionali Kold S e Robur S disponibili nella versione on demand e dosatore.

Per rispondere ai bisogni di locali con picchi di lavoro e alti consumi di caffè integrando le ultime innovazioni tecnologiche, i nuovi modelli avranno una riduzione della ritenzione del 52%. E anche una scheda di memoria che potrà registrare dati statistici e impostazioni di tempi di macinatura. Inoltre saranno predisposti per essere connessi ad un cloud, con una app attualmente in sviluppo.

Per questi nuovi modelli Mazzer è partita dai bisogni dei baristi.

Perché nei locali non si contano i chili di caffè persi a causa della ritenzione per pulire il macinacaffè tra un aggiustamento di regolazione e l’altro.

Cambio macine e controlli di manutenzione diventano difficili non sapendo con certezza quanto ha macinato l’apparecchio.

Con la conseguenza di possibili problemi tecnici e perdita di qualità in tazza.

Per rispondere a questi bisogni Mazzer ha realizzato con Robur S e Kold S quattro importanti innovazioni:

– La ritenzione nella camera di macinatura è ridotta del 52%. Con conseguente risparmio di caffè durante le operazioni di aggiustamento del settaggio o cambio miscela.

– Facile pulizia e cambio macine. La camera di macinatua è facile da pulire senza perdita del settaggio, con conseguente risparmio di tempo per il barista.

– Un nuovo pannello di controllo che permette al barista di sapere quotidianamente quante dosi sono state macinate per fascia oraria, di impostare i tempi per dosi singole, doppie e triple, di avere notifiche di servizio, avvisi cambio macine.

– IoT – Predisposizione per connettere il macinadosatore al cloud. I macinacaffè Robur S e Kold S elettronici sono progettati per essere connessi a un cloud. I dati di macinatura saranno consultabili in remoto grazie ad una app che sarà presentata presto.

“Costruire un macinacaffè che soddisfi a pieno le esigenze del professionista del bar è sempre stato il nostro obiettivo e la nostra più grande soddisfazione. Un grazie va a tutti quei clienti e amici che con commenti e momenti di incontro ci hanno arricchito in questo cammino.” dice Mauro Michielan, a capo del Laboratorio R&D di Mazzer.

“Nel nuovo Robur S e Kold S abbiamo migliorato notevolmente un prodotto già maturo e apprezzato dal mercato, inserendo delle caratteristiche che lo rendono ancor più performante. Per citarne solo alcune vi è la minor ritenzione, la facilità di pulizia, e una maggiore versatilità d’uso con le numerose funzioni personalizzabili della versione Electronic.

La connettività dell’apparecchio è stato un passo che da un lato è venuto spontaneo, dall’altro è stato estremamente innovativo nel nostro segmento di prodotto, siamo convinti offrirà una gamma incredibile di benefici per coloro che vorranno adottarla sul proprio macinacaffè.

Sono sicuro che nei prossimi anni il giovane e vivace gruppo di ingegneri che costituiscono il team R&D di Mazzer porterà nuovi prodotti all’attenzione del pubblico.”

In Mazzer negli ultimi anni c’è stata una forte accelerazione collegata anche alla costante crescita del settore specialty. Che ha spinto la domanda di macinacaffè di elevata qualità. L’uscita di Robur S e Kold S arriva a pochi mesi di distanza dal lancio del nuovo apparecchio ZM digitale. Che è stato presentato questa primavera allo Specialty Coffee Expo di Seattle e al London Coffee Festival.

La scheda sintetica dell’azienda

MAZZER – Mazzer produce macinacaffè e macinadosatori professionali dal 1948. In gennaio l’Azienda celebrerà il settantesimo compleanno. Per l’occasione ha realizzato una serie speciale di ZM meccanici. Ci saranno solo 70 esemplari numerati, color panna, macine in titanio, e manopola contagiri, tutti con la firma del fondatore Luigi Mazzer.