Home Analisi di mercato MA NON C&#821...

MA NON C’ERA SOLTANTO REPORT: SCRIVE GIANNI PISTRINI – Sull’emittente TV2000 tutti verso il caffè espresso di qualità

di Gianni Pistrini (con la registrazione integrale del programma)

Lunedì 7 aprile scorso, da mane a sera inoltrata, le frequenze televisive si sono riempite di intensi effluvi di caffè più o meno graditi. Di fatto, la giornata si preannunciava carica di iniziative a colpi di eventi televisivi  dove il mondo della caffetteria è stato presentato e approfondito da esperti italiani del settore nei quali la componente giuliana è stata rilevante.

[embedplusvideo height=”250″ width=”380″ editlink=”http://bit.ly/1ed8cHj” standard=”http://www.youtube.com/v/PBTki_9kkdE?fs=1&vq=hd720″ vars=”ytid=PBTki_9kkdE&width=380&height=250&start=&stop=&rs=w&hd=1&autoplay=0&react=1&chapters=&notes=” id=”ep2702″ /]

MAGAZZINI DEL CAFFE’
HOST

Si è iniziato con l’emittente televisiva TV2000 (canale 28 del digitale terrestre e sul satellite al canale 138 di Sky o sulla piattaforma stellitare TvSat al canale 18 oppure ancora in streaming su www.tv2000.it) con una copertura mediatica a tutto tondo.

Ti offro un caffè… in diretta, questa l’invitante offerta lanciata con il programma “Nel cuore dei giorni”, condotto dal giornalista Vito D’Ettorre. Alla sera, il programma Report sulla terza rete Rai, che ha scandagliato gli aspetti meno graditi, mettendo il dito nella piaga anche sulla qualità della “bevanda più amata degli italiani”, che tanto ha fatto discutere i media e i social network in quest’ultimo periodo.

Tornando a “Nel cuore dei giorni”, il programma è un maxi contenitore che accompagna i telespettatori lungo l’arco della giornata con aneddoti, storie, racconti, approfondienti e curiosità.

Questo programma è stato definito come “un esperimento concreto di crossmedialità, cioè di fruizione incrociata dei diversi strumenti comunicativi. Fra essi: contatti via sms ( 346.4303352 ), mail
( nelcuoredeigiorni@tv2000.it ), web, social network ( www.facebook.com/nelcuoredeigiorni e http//twitter.com/cuoredeigiorni ) oltreché un numero verde dedicato a disposizione degli ascoltatori (800.228896), permettendo una interazione più ampia del solito rispetto alla consueta messa in onda in maniera univoca, se non addirittura un programma precedentemente registrato.

Di fatto, un modo di fare TV nuovo e decisamente più aperto.

Volendo approfondire quelli che sono stati i contenuti della messa in onda dell’emittente della CEI, l’assunzione della corroborante bevanda è avvenuta già alla mattina, e non poteva essere diversamente, dato l’aspetto stimolante,
indifferibile abitudine del costume nazionale.

Fra gli ospiti Elisa Molle, già campionessa italiana di caffetteria che ha dimostrato in maniera semplice ed efficace con una macchina Nuova Simonelli, come si possano realizzare degli espresso ottimali e, con un po’ di pratica,
dei decori sul cappuccino. Ha poi fatto vedere come utilizzare al meglio le attrezzature da bar.

Quindi è stata la volta del master chef Simone Falcini, a capo di cinque ristoranti e supervisore dei corsi dell’Accademia Italiana Chef, che ha preparato alcune ricette basate sull’aromatica bevanda.

A seguire, Lucio Del Piccolo, ricercatore storico e collezionista di caffettiere di cui ne ha raccolte circa 400. Molteplici sono le sue esposizioni e coinvolgimenti internazionali. Dal 2008 ha realizzato un dettagliato e seguitissimo sito internet ( http://caffettiere.blogspot.it/ ), punto di riferimento italiano per gli appassionati del settore.

Infine il triestino Gianni Pistrini, tecnico assaggiatore professionista di caffè, storico, cultore della materia e giornalista specializzato, oltre ad aver realizzato uno spazio museale dedicato al caffè nella sua città.

Ancora presenti: Dario Termini, figlio di Nunzio che nel 1936 fondò l’azienda di torrefazione Moka Termini di Palermo, in abbinamento a padre Padre Anselmo Lipari, monaco Benedettino dell’abbazia di San Martino delle Scale, dal 1973 al
1986 corrispondente da Palermo per l’Osservatore Romano, da parecchi anni è  amico e padre spirituale della famiglia Termini.

Invece, in collegamento da Napoli, Marco Caiano che ha fatto visita ad alcuni bar simbolo della città partenopea, da dove si sono uditi i racconti dei protagonisti della tradizione del caffè napoletano.

Che dire altro? Personalmente ho trovato una programmazione, preparazione, regia e redazione estremamente coordinata, composta prevalentemente da persone giovani, particolarmente motivare in un clima sereno, motivato e costruttivo,
che ha messo a proprio agio gli ospiti, cosa non sempre verificata in altre trasmissioni anche di emittenti più quotate.