martedì 21 Maggio 2024
  • CIMBALI M2

Lo studio dell’Università di Copenhagen: “Caffellatte ha l’effetto antinfiammatorio”

La professoressa Marianne Nissen Lund: "Nello studio, dimostriamo che quando un polifenolo reagisce con un amminoacido, il suo effetto inibitorio sull'infiammazione nelle cellule immunitarie viene potenziato. Pertanto, è chiaramente immaginabile che questo cocktail possa anche avere un effetto benefico sull'infiammazione negli esseri umani"

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
Water and more
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

I ricercatori hanno studiato il comportamento dei polifenoli quando combinati con gli amminoacidi e cosa succede quando viene aggiunto il latte al caffè. La conclusione? Quando un polifenolo reagisce con un amminoacido, il suo effetto inibitorio sull’infiammazione nelle cellule immunitarie viene potenziato creando un effetto antinfiammatorio negli esseri umani. Leggiamo di seguito la prima parte dell’articolo pubblicato sul portale di Sky Tg24.

L’effetto antinfiammatorio del latte sul caffè

MILANO – Una semplice tazza di caffè con latte potrebbe avere un effetto antinfiammatorio sul nostro organismo. Il segreto, dicono i ricercatori, starebbe negli antiossidanti noti come polifenoli, utilizzati anche dall’industria alimentare per rallentare l’ossidazione e il deterioramento della qualità degli alimenti.

Triestespresso

In un nuovo studio, i ricercatori del Dipartimento di scienze dell’alimentazione, in collaborazione con i ricercatori del Dipartimento di scienze veterinarie e animali dell’Università di Copenaghen, hanno studiato come si comportano i polifenoli quando combinati con gli amminoacidi, i mattoni delle proteine.

“Nello studio, dimostriamo che quando un polifenolo reagisce con un amminoacido, il suo effetto inibitorio sull’infiammazione nelle cellule immunitarie viene potenziato. Pertanto, è chiaramente immaginabile che questo cocktail possa anche avere un effetto benefico sull’infiammazione negli esseri umani”, afferma la professoressa Marianne Nissen Lund del Dipartimento di scienze alimentari, che ha diretto lo studio appena pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry.

I ricercatori hanno osservato che le cellule immunitarie trattate con la combinazione di polifenoli e amminoacidi erano due volte più efficaci nel combattere l’infiammazione rispetto alle cellule a cui erano stati aggiunti solo polifenoli.

Per leggere la notizia completa basta cliccare qui.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie

Carte Dozio