CIMBALI M2
mercoledì 17 Luglio 2024
  • CIMBALI M2

Lavazza: Oasi iTierra! il 1° concept di aree break all’Università Bocconi

Grazie all’implementazione di ciascuna di queste aree break, l'azienda si impegna a piantare più di 1.000 alberi in diverse parti del mondo a supporto di progetti di riforestazione in collaborazione con Tree-Nation. Con la prima Oasi iTierra! sono già stati piantati 1.300 alberi a sostegno del progetto “Eden Reforestation Projects” in Mozambico

Da leggere

TME Cialdy Evo
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Da sempre pioniera nei canali in cui opera, Lavazza conferma di voler proporre soluzioni innovative anche per il mondo OCS e Vending e accetta la sfida di migliorare e rendere valoriale il momento della pausa caffè, sempre più rilevante nella giornata di ognuno. Oasi iTierra! è un progetto innovativo che nasce con l’obiettivo di trasformare il modo in cui viviamo il momento di break, portando il consumatore in uno spazio nuovo, ingaggiante, tecnologico e attento alla sostenibilità.

Il progetto Oasi iTierra! di Lavazza

All’interno di queste aree si possono gustare le capsule per vending machine Blue iTierra! For Planet Espresso Bilanciato compostabili*, che rappresentano l’unione tra qualità e sostenibilità. Anche nella proposta di prodotto la volontà è stata quella di optare per una soluzione allo stesso tempo consapevole e di valore.

Nelle Oasi iTierra! l’attenzione alla sostenibilità la troviamo sia nel prodotto offerto sia nell’ambiente che ci circonda: spazi dal design contemporaneo modulabili e integrabili in qualsiasi ambiente lavorativo, con materiali 100% naturali, senza plastica o resine ma solo con legno, cemento e vetro che rendono le oasi delle vere e proprie isole verdi dall’atmosfera tropicale, dotate di purificatori d’aria, diffusori di aromi e ricche di piante e verde vivo.

Grazie all’implementazione di ciascuna di queste aree break, Lavazza si impegna a piantare più di 1.000 alberi in diverse parti del mondo a supporto di progetti di riforestazione in collaborazione con Tree-Nation. Con la prima Oasi iTierra! sono già stati piantati 1.300 alberi a sostegno del progetto “Eden Reforestation Projects” in Mozambico.

Condividendo i medesimi obiettivi, Lavazza ha deciso di sviluppare il progetto in collaborazione con la società di progettazione integrata Progetto CMR, per ideare soluzioni flessibili, efficienti e sostenibili partendo da un’approfondita analisi delle esigenze dell’utente finale e con l’obiettivo di realizzare un progetto di design e ad alto valore aggiunto.

La prima Oasi ¡Tierra! inaugurata in occasione dell’Earth Day, è stata installata presso la biblioteca dell’Università Bocconi di Milano, grazie al coinvolgimento di Orasesta, azienda leader nella distribuzione automatica. Per la presentazione del progetto, Lavazza ha coinvolto il comico Vittorio Pettinato che, tramite i suoi canali social, ha presentato questo nuovo concept di area break.

Per coinvolgere ed ingaggiare i consumatori, all’interno dell’area, è stato realizzato un pannello interattivo che propone diversi contenuti sul mondo ¡Tierra! e guida alla sua scoperta semplicemente inquadrando un QR code.

In ottica di continua innovazione, infine, Oasi ¡Tierra! vede l’integrazione dell’App Piacere Lavazza, l’app di loyalty omnicanale di Lavazza, che consente attraverso la missione check-in dedicata di ottenere chicchi extra nell’ambito della raccolta punti in-App. L’esperienza dell’utente si arricchisce, inoltre, grazie all’integrazione con AWorld. Sarà infatti possibile aumentare la consapevolezza del proprio impatto ambientale calcolando la propria impronta green e tramite le meccaniche di missioni dedicate su App sarà possibile mettersi alla prova e intraprendere un percorso di educazione e formazione verso l’adozione di comportamenti sostenibili.

* Capsule compostabili certificate per il compostaggio industriale secondo lo standard EN 13432:2000 da TUV AUSTRIA.

La scheda sintetica di Lavazza

Lavazza, fondata a Torino nel 1895, è un’azienda italiana produttrice di caffè di proprietà dell’omonima famiglia da quattro generazioni. Il Gruppo è oggi tra i principali protagonisti nello scenario globale del caffè, con un fatturato di oltre 2,7 miliardi di euro e un portfolio di marchi leader nei mercati di riferimento come Lavazza, Carte Noire, Merrild e Kicking Horse.

È attivo in tutti i segmenti di business, presente in 140 mercati, e con 8 stabilimenti produttivi in 5 Paesi. La presenza globale è frutto di un percorso di crescita che dura da oltre 125 anni e gli oltre 30 miliardi di tazzine di caffè Lavazza prodotti all’anno sono oggi la testimonianza di una grande storia di successo, per continuare a offrire il miglior caffè possibile in qualsiasi forma, curando ogni aspetto della filiera, dalla selezione della materia prima al prodotto in tazza.

Il Gruppo Lavazza ha rivoluzionato la cultura del caffè grazie ai continui investimenti in Ricerca e Sviluppo: dall’intuizione che ha segnato il primo successo dell’impresa – la miscela di caffè – allo sviluppo di soluzioni innovative per i packaging; dal primo espresso bevuto nello Spazio alle decine di brevetti industriali sviluppati.

Un’attitudine a precorrere i tempi che si riflette anche nell’attenzione rivolta al tema della sostenibilità – economica, sociale e ambientale – considerata da sempre un riferimento per indirizzare la strategia aziendale. “Awakening a better world every morning” è il purpose del Gruppo Lavazza, che ha l’obiettivo di creare valore sostenibile per gli azionisti, i collaboratori, i consumatori e le comunità in cui opera, unendo la competitività alla responsabilità sociale e ambientale.

La scheda sintetica del Progetto CMR

Progetto CMR è una società specializzata nella progettazione integrata – architettura, ingegneria e design – con l’obiettivo di realizzare progetti flessibili, efficienti ed ecosostenibili partendo da un’approfondita analisi delle esigenze dei propri clienti. Grazie a un team multidisciplinare che comprende architetti, ingegneri, esperti di pianificazione degli spazi, project manager, designer, esperti di sostenibilità e tecnici, la società è in grado di seguire il progetto dalla fase di concept fino alla sua realizzazione, di fornire consulenze che spaziano dalla pianificazione urbana all’architettura, dal progetto di interni fino al dettaglio del design di prodotto.

Progetto CMR, nata nel 1994, si appresta a festeggiare i suoi primi 30 anni di vita e di successi, ottenuti coniugando specializzazione, integrazione e innovazione, che la posizionano tra le prime società di progettazione in Italia con un fatturato di oltre 36 milioni di euro. Una realtà vivace e cosmopolita che vede lavorare insieme più di 200 professionisti di 19 diverse nazionalità, guidati con passione dai tre soci: l’architetto Massimo Roj, l’Ingegner Marco Ferrario e l’architetto Antonella Mantica, da direttori e direttrici di dipartimento, da  manager e da project leader.

La sua sede centrale è a Milano ed ha uffici in diverse città nel mondo: Roma, Atene, Pechino, Hanoi, Istanbul e Jakarta. Progetto CMR è inoltre partner di EAN – European Architect Network.

CIMBALI M2

Ultime Notizie

  • Water and more
  • Carte Dozio