Home Analisi di mercato L’ammissione ...

L’ammissione del numero uno della FNC: caffè robusta anche in Colombia

In un’intervista, il direttore generale della Federazione Roberto Vélez conferma che la varietà meno pregiata sta trovando diffusione nei dipartimenti caraibici di Bolívar e Magadalena e nelle aree dei Llanos orientali un tempo controllate dalle FARC.

emergenza Colombia
Il direttore esecutivo di Fedecafé Roberto Vélez Vallejo

MILANO – La coltura dei robusta in Colombia è ormai una realtà. Lo ha riconosciuto lo stesso direttore generale della Federazione nazionale dei produttori (FNC) Roberto Vélez (FOTO).

L’ammissione, in una lunga intervista al settimanale Semana, in occasione dei 90 anni della Federazione.

Inutile nasconderlo. Questa varietà è presente già da oggi anche in Colombia. I robusta sono stati introdotti nei Llanos orientali (bacino dell’Orinoco colombiano), nonché nei dipartimenti caraibici di Bolívar e Magadalena.

Nel paese ci sono oggi nuove aree che diventano disponibili per l’agricoltura grazie alla fine della guerra con le FARC.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.