sabato 02 Marzo 2024
  • CIMBALI M2
  • Triestespresso

L’Accademia del caffè espresso presenta la mostra sul rapporto tra emigrazione e il chicco

Il primo capitolo del percorso è dedicato al Brasile e analizza il grande flusso migratorio che a cavallo tra Ottocento e Novecento ha portato oltre un milione di italiani ad approdare nei porti brasiliani, per poi dedicarsi alla coltivazione del caffè

Da leggere

Dalla Corte
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

Intitolata “Coffee Migrant Migrant Coffee”, l’esposizione è allestita all’Accademia del caffè espresso di Fiesole e sarà visitabile per tutto il 2024. L’evento è basato sulla relazione tra l’emigrazione italiano e il caffè. Leggiamo di seguito la prima parte dell’articolo pubblicato sul portale d’informazione Associazione Bellunesi nel Mondo.

La mostra sul rapporto tra emigrazione e il chicco dell’Accademia del caffè espresso

FIESOLE (Firenze) – Una mostra immersiva a capitoli che si prefigge di esplorare il fenomeno dell’emigrazione italiana attraverso la lente della relazione con il caffè. Intitolata “Coffee Migrant Migrant Coffee”, l’esposizione è allestita all’Accademia del caffè espresso di Fiesole e sarà visitabile per tutto il 2024.

Triestespresso

Il primo capitolo del percorso è dedicato al Brasile e analizza il grande flusso migratorio che a cavallo tra Ottocento e Novecento ha portato oltre un milione di italiani ad approdare nei porti brasiliani, per poi dedicarsi alla coltivazione del caffè.

Il cammino espositivo prosegue poi con capitoli dedicati a Stati Uniti, Australia e Canada analizzando i flussi migratori che si sono intrecciati con il caffè tra gli anni ’20 e gli anni ’60 del Novecento, e la migrazione contemporanea che arriva fino a oggi.

Repa

Per leggere la notizia completa basta cliccare qui

CIMBALI M2
  • TME Cialdy Evo
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie

  • Water and more
  • IMF
Carte Dozio
Mumac