mercoledì 18 Maggio 2022

La colazione è cambiata così: con caffè e biscotti, si fa in 13 minuti e sempre di più nelle mura domestiche

Complice la situazione pandemica, il timore per la variante omicron e l’opzione dello smart-working, la colazione diventa per molti un momento appagante da condividere all’interno delle mura domestiche.

Da leggere

MILANO – Sempre più italiani decidono di fare colazione in casa. Complice la situazione pandemica, il timore per la variante omicron e l’opzione dello smart-working, la colazione diventa per molti un momento appagante da condividere all’interno delle mura domestiche. La colazione, infatti, è diventato un pasto più lento e appagante. In media dura 13 minuti ed è prevalentemente a base di dolci.

Gli italiani hanno tempo per una colazione degna di tale nome consumata con calma e serenità: questo è il risultato dell’indagine Innate Motion per Mulino Bianco. Molti affermano di mantenere questa abitudine anche in futuro, in un ritorno alla normalità.

Tra gli alimenti favoriti degli italiani al momento della primo pasto della giornata sono: biscotti, caffè e creme spalmabili come Nutella o marmellata.

Colazione della mattina

La stragrande maggioranza degli italiani consuma il primo pasto della mattina (il 99% secondo la ricerca Doxa). La maggior parte lo fa tutti i giorni (91%) e a casa (84%). Per più della metà degli italiani, la colazione è sinonimo di rilassatezza prima del lavoro. Per il 41%, invece, è connesso al poter mangiare semplicemente qualcosa di buona all’inizio della giornata.

Mangiare il primo pasto della giornata significa anche un momento di condivisione della giornata con la propria famiglia (come indicato dal 33%). Per tre italiani su quattro, il primo pasto della giornata è segnato dal consumo di alimenti dolci (il 75%) e il sette percento afferma di mangiare solo salato. Il restante afferma di mangiare sia dolce che salato, alternando ogni volta.

La maggior parte degli italiani sono abitudinari (il 64%) e mangia sempre gli stessi alimenti. Il 36%, al contrario, è formato da sperimentatori che abbinano nuovi gusti nel fare colazione.

Un altro aspetto interessante è la riscoperta della passione della raccolta dei punti iniziata negli anni ’70. Oltre 20 milioni di famiglie affermano di averne fatto parte. Mulino Bianco continua a sostenere questa iniziativa con la propria Raccolta Punti attiva fino all’inizio dell’estate che, oltre ad offrire i premi della scorsa edizione (il Coccio e la Biscotazza), propone la Mattutina, un richiamo al “Bricco del Mulino” del secolo scorso.

Ultime Notizie