CIMBALI M2
giovedì 18 Luglio 2024
  • CIMBALI M2

Juniores Pastry World Cup: vince la Francia seguita da Taipei e Honk Kong

A giudicarli è stata una giuria internazionale costituita dai team manager delle 11 squadre con presidente d’onore il maestro Iginio Massari; presidente di giuria il maestro Eugenio Morrone

Da leggere

TME Cialdy Evo
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

RIMINI – È stata la Francia a vincere la Juniores Pastry World Cup, la manifestazione a squadre unica al mondo rivolta ai giovani talenti under 23, andata in scena a Sigep per la settima edizione con 11 squadre in gara. Il team era composto da due giovani pasticcieri e un team manager, ovvero Pierre-Henri Roullard, Alistair Smith e Julien Maheux.

Secondo posto per Taipei, con il trio Kuo Yi Lee, Che Wei Lee e Shang Cheng Wang; il terzo gradino invece è andato a Hong Kong con Yiu Man Roger Fok, Lok Yin Lee e Ho Man Yiu.

Il tema di quest’anno, scelto dal presidente del concorso Roberto Rinaldini, era ‘Miti e leggende’: raccontare un mito o una leggenda del proprio Pase di appartenenza per valorizzarne cultura e storia attraverso le creazioni dei pasticcieri.

E le opere d’arte sono arrivate da tutto il mondo, considerando le ben 11 Nazioni in gara: Australia, Cile, Filippine, Francia, Perù, Taipei, Hong Kong, India, Malta, Corea del Sud e Uzbekistan. Le diverse prove andavano dalla presentazione artistica in cioccolato e zucchero, a torta moderna al cioccolato, dessert tipico dello street food del proprio Paese di origine e un sorbetto bicchiere vegan.

A giudicarli è stata una giuria internazionale costituita dai team manager delle 11 squadre con presidente d’onore il maestro Iginio Massari; presidente di giuria il maestro Eugenio Morrone.

Assoturismo e Aig: nelle città d’arte un cliente su due in gelateria è un turista

Oltre il 52% dei clienti delle gelaterie delle città d’arte italiane è un turista. E sono oltre 9 milioni i turisti che negli ultimi tre anni hanno partecipato a una visita guidata in una gelateria artigianale italiana.

Sono questi alcuni dei dati presentati da Assoturismo Confesercenti e Associazione Italiana Gelatieri a Sigep (alla fiera di Rimini fino a domani), durante il Convegno Gelato e Turismo: una combinazione per lo sviluppo del Made in Italy in Sala Tiglio (Pad. A6).

I numeri del settore, che vale oltre 4 miliardi di euro e dà lavoro a più di 100mila persone, mostrano l’appeal che il gelato italiano ha sui turisti, soprattutto quelli stranieri, che nel 2023 hanno aumentato la loro spesa per il gelato artigianale in Italia del 13%.

Il gelato artigianale italiano si conferma dunque un’eccellenza nel mondo e un segmento strategico della nostra industria agroalimentare.

Un prodotto che, grazie alla creatività dei nostri gelatieri e alle imprese del comparto tra produzione, distribuzione e logistica, per la prima volta in Europa ha superato il traguardo di 10 miliardi di euro (+11% sul 2022), con un giro d’affari in netto aumento rispetto ai 9,83 miliardi del 2022.

Gelato su tela: la mostra concorso

A Rimini, la prima edizione della mostra-concorso di pittura tradizionale e arte digitale Gelato su Tela, ideata da Nicole Montelli, pittrice, cromoterapeuta e performer e da Davide Scantamburlo consulente e formatore per gelatieri, svolta in collaborazione con IEG. Pittura e gelato sono due grandi espressioni di arte italiana, figlie di creatività e passione.

I due organizzatori sono convinti che la visione artistica del gelato artigianale possa creare stimoli, crescita e collaborazioni tra i due comparti.

In mostra le creazioni degli artisti che hanno avuto campo libero riguardo la scelta della tecnica pittorica, dello stile e della rappresentazione dell’opera proposta.

CIMBALI M2

Ultime Notizie

  • Water and more
  • Carte Dozio