Home Caffè Torrefattori JM Smucker: n...

JM Smucker: nel 1Q boom delle vendite di caffè nel dettaglio Usa (+23%) a 571 milioni di dollari

J.M. Smucker
Il logo di J. M. Smucker Company

MILANO – Vola in borsa il titolo di JM Smucker, che ha guadagnato ieri mattina quasi l’8% al Nyse, grazie a una trimestrale coi fiocchi, in cui brilla il business caffè. Nel primo trimestre del nuovo esercizio (maggio – luglio), il colosso alimentare americano ha registrato vendite nette in crescita dell’11%, a 1,97 miliardi di dollari, contro gli 1,81 miliardi attesi. Il reddito netto è cresciuto del 53%, a 237 milioni di dollari, per un utile netto per azione di 2,08 dollari.

L’utile per azione adjusted (al netto delle componenti non ricorrenti) è stato di 2,37 dollari, ben al di sopra del consensus di 1,67 dollari.

JM Smucker ha inoltre elevato la guidance dell’esercizio fiscale 2021. L’utile per azione adjusted è ora atteso tra 8,20 e 8,60 dollari (7,90-8,30 dollari la precedente indicazione) con ricavi in crescita tra lo 0% e l’1% (in precedenza era previsto un calo compreso tra l’1% e il 2%).

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.