CIMBALI M2
giovedì 13 Giugno 2024
CIMBALI M2

In Corea del sud, il mercato delle caffetterie è saturo e i big puntano sul lifestyle

Da leggere

  • Dalla Corte
  • TME Cialdy Evo
  • Water and more
Carte Dozio
Demus Lab - Analisi, R&S, consulenza e formazione sul caffè

MILANO – Cambiano le strategie dei market leader nel mercato sud coreano delle caffetterie. La Corea del sud rimane tra i massimi mercati di consumo dell’Asia e del mondo. Recenti indagini rivelano che quasi un sud coreano su due (47,4%) beve tra le due e le tre tazze al giorno di caffè.

E un ulteriore 40% della popolazione adulta non meno di una tazza. Cinquantenni e quarantenni i bevitori più assidui, mentre i consumi diminuiscono gradualmente al calare dell’età.

Ma il mercato delle catene di caffetterie (e sale da tè) specialty – quasi cinque miliardi di euro di fatturato, secondo Euromonitor – appare ormai saturo. E la concorrenza a basso prezzo si fa sempre più aggressiva.

Insegne come Compose Coffee, passato da 725 locali, nel 2020, a 1.285 un anno più tardi, in barba alla pandemia. O Paik’s Coffee, che è cresciuto dai 971 locali del 2021 agli attuali 1.276.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.

CIMBALI M2
  • Gaggia brillante

Ultime Notizie