Home Organizzazioni Fipe, Lavazza...

Fipe, Lavazza, Coca Cola, Sanpellegrino lanciano la campagna #ilsolito

Fipe-Confcommercio, Coca-Cola, Lavazza, Perfetti Van Melle, Sanpellegrino e Bain & Company insieme per promuovere un ritorno alla normalità. In sicurezza

#ilsolito
La campagna di comunicazione per l'horeca

ROMA – Nelle prime settimane difficili della riapertura dei Pubblici Esercizi italiani, tra
meteo avverso, provvedimenti restrittivi e, ancora, grande incertezza, Fipe Confcommercio, Federazione italiana dei pubblici esercizi, in collaborazione alcuni brand iconici del settore horeca e Bain & Company, presenta #ilsolito, campagna di comunicazione che intercetta il desiderio di milioni di italiani di tornare a frequentare e vivere i locali delle loro città. È questa l’idea centrale del video raccontato di Fipe realizzato con il supporto di Coca-Cola, Lavazza, Perfetti Van Melle e Sanpellegrino.

#Ilsolito concept ideato e prodotto dall’agenzia creativa YAM112003

Si riferisce ai prodotti che gli italiani amano e consumano e, allo stesso tempo, vuole evocare anche il gesto quotidiano, l’esperienza della socialità, il rapporto di fiducia con l’esercente, che un anno di rinunce e limitazioni non hanno fatto dimenticare agli italiani. Anzi: è grande la voglia di normalità e di socialità, che va declinata promuovendo allo stesso tempo il rispetto delle regole e il pieno senso di responsabilità per non essere costretti ad ulteriori insopportabili sacrifici.

Celebrare “il solito” significa dunque dare voce anche alla necessità dei Pubblici Esercizi, provati dalle prolungate chiusure e da provvedimenti, di tornare ad una regolarità di lavoro e di servizio; è tuttavia anche un messaggio importante di vicinanza e presenza della filiera agroalimentare che proprio nei ristoranti e nei bar ha il suo terminale principale. Insieme, dunque, per dire che ritorna “il solito”: quello di sempre, ma con più gusto e gioia, nella consapevolezza di quello che vale per le vite degli italiani e per
l’economia del Paese.

“Entrare in un locale conosciuto e chiedere “il solito” -spiega Lino Enrico Stoppani, Presidente di Fipe- è un gesto normale per gli italiani

Ma l’anno appena trascorso ha dimostrato che non è affatto scontato. Tra smartworking, limitazioni e chiusure si è infatti interrotto per lunghi mesi l’abitudine a gesti quotidiani (il
caffè, l’aperitivo, il pasto fuori casa), che rendono la vita di tutti più umana e le città più vive e vivibili.

L’estate sarà un banco di prova importante per ripartire in sicurezza: siamo pronti ad offrire ai nostri clienti “il solito” per costruire insieme una nuova normalità, sostenibile per le imprese, garantita per i consumatori”

“Sviluppare questa campagna di comunicazione è stata una grande sfida – afferma Laura Corbetta, Founder e ceo di YAM112003 – a causa di uno scenario in continua trasformazione. La nostra idea nasce per raccontare la relazione, così intensa e personale, che noi italiani coltiviamo con bar, trattorie e ristoranti. Un’attitudine che in questa nuova normalità ci fa ancor più apprezzare le solite persone, le solite abitudini, i soliti posti, quelli in cui torniamo perché un po’ ci assomigliano. Da qui si sviluppa il concept creativo. Anche se diversamente da prima, riappropriamoci di ciò che è più prezioso per
noi: riprendiamoci #ilsolito”.

“Nel corso di questa emergenza, come Sistema Coca-Cola in Italia abbiamo reinvestito più di 2,5 milioni di euro attraverso politiche commerciali, fiscali e di comunicazione dedicate, a sostegno dei nostri clienti del mondo del fuori casa e la campagna #IlSolito ci permette di continuare a stare accanto a questo settore strategico per l’economia nazionale. – dichiara Raluca Vlad, direttore marketing di Coca-Cola Italia – Attraverso questa campagna vogliamo invitare a riapprezzare il consumo nei pubblici esercizi, in sicurezza,
ricordandoci di quelle piccole abitudini quotidiane che tanto ci sono mancate e che, ora che il canale sta ripartendo, potremo nuovamente apprezzare, perché a stare insieme c’è ancora più gusto”.

Lavazza con #ilsolito

“Lavazza non poteva mancare questa opportunità per supportare il canale fuori casa, attraverso un’iniziativa concreta che avesse delle ricadute reali su un settore in difficoltà – aggiunge Igor Nuzzi, regional director Italia e Svizzera Lavazza. Per questo abbiamo aderito volentieri alla campagna di comunicazione “Il Solito”, allo scopo di sostenere la ripresa dei consumi presso i pubblici esercizi. Lavazza, è rimasta sempre vicina ai baristi e ai ristoratori dal primo lockdown sino alle recenti restrizioni, continuando ad investire sul canale. Abbiamo implementato una strategia di lunga durata in termini di innovazione
prodotto, attrezzature e strumenti di comunicazione, affiancati ad iniziative concrete per agevolare la messa in sicurezza dei locali e far riscoprire alle persone il piacere di piccoli gesti quotidiani come l’espresso al bar”.

“Abbiamo aderito a questa campagna di comunicazione di Fipe-Confcommercio per essere ancora una volta a fianco dei nostri clienti e condividere con loro l’entusiasmo per questa “ripartenza”. – sottolinea Corrado Bianchi, amministratore delegato Perfetti Van Melle – Durante il lungo periodo della pandemia noi di Perfetti Van Melle abbiamo sempre cercato di dimostrare la nostra vicinanza ai pubblici esercizi attraverso iniziative e sostegni concreti. Oggi desideriamo sostenerli con una campagna che promuove e racconta il
desiderio di tornare ad una normalità e che vede in prima linea i nostri due brand iconici Golia e Vivident, quali simboli di quotidianità che accompagnano il consumo fuori casa, la socialità, il relazionarci di persona. In tutti questi momenti che tanto ci mancano e che da sempre consideriamo “il solito”, noi con i nostri brand non vogliamo mancare.  ”

“Abbiamo deciso di supportare la campagna #ilsolito per dare il nostro contributo, nella delicata fase della riapertura, ai nostri clienti e al settore dei pubblici esercizi duramente colpito dalle chiusure imposte dall’emergenza Covid-19. – conclude Stefano Marini, amministratore delegato del Gruppo Sanpellegrino – Sosteniamo da tempo il mondo del fuori casa con politiche commerciali e iniziative concrete, a livello italiano e internazionale, come #supportrestaurants, pensata per favorire la ripresa dei luoghi dell’ospitalità e ristabilire un clima di serenità e fiducia affinché le persone ritrovino il piacere della buona tavola, in piena sicurezza. La nuova campagna di Fipe-Confcommercio sposa perfettamente questo approccio e, insieme ad altre attività che stiamo sviluppando, contribuisce a supportare la ripartenza del comparto del fuori casa”.

“L’impatto del Covid sul settore horeca è stato drammatico e per tantissimi attori della filiera nulla sarà più come prima in termini di flussi clienti, esigenze, necessità di adeguamento del modello di offerta e di servizio. Questa trasformazione avrà bisogno di nuove competenze e anche del necessario supporto istituzionale per un settore che rappresenta e rappresenterà una eccellenza nazionale. Mai come nei prossimi mesi sarà necessaria una risposta di sistema e anche un impulso coordinato tra tutti gli attori della
filiera per il rilancio del fuori casa. Grazie alla profonda esperienza nei beni di largo consumo e del settore retail, Bain ha voluto partecipare attivamente a supporto del settore, stimolando e coordinando quest’iniziativa” – commentano i partner di Bain & Company Sergio Iardella e Duilio Matrullo e l’Associate Partner Aaron Gennara Zatelli.

Dopo 14 mesi che hanno stravolto le vite di ciascuno di noi, sentiamo il desiderio
di tornare alla normalità. O meglio, a una nuova normalità, fatta di piccole e grandi abitudini quotidiane.

In un contesto caratterizzato da incertezza e complessità, è necessaria una grande capacità di adattamento, di resilienza ma, soprattutto, una nuova attitudine positiva alla vita che ci rende più sensibili nell’apprezzare, anche nei suoi limiti – di spazio, relazione, movimento – ciò che abbiamo.

È questo sentimento diffuso a costituire il terreno sul quale è nato e si è sviluppato il progetto #Ilsolito

Una campagna di comunicazione che punta prima di tutto a stimolare le persone a riappropriarsi dei luoghi della socialità: i nostri luoghi preferiti, il nostro bar sotto casa, la nostra pizzeria preferita, la cena a lume di candela nel nostro ristornate del cuore, il nostro locale del venerdì sera. Rinunciarci sarebbe come rinunciare alla nostra identità.

Fino a un anno e mezzo fa non si faceva che parlare della ricerca dell’insolito, dell’inaspettato e del nuovo: nuove esperienze, nuovi sapori, nuovi posti. Ora abbiamo capito che ciò che davvero ci fa star bene sono proprio le solite persone, i soliti posti, quelli in cui torniamo perché un po’ ci assomigliano, le solite abitudini, quelle che non dobbiamo perdere e che ci dicono tanto di noi italiani.

Il solito non è solo il barista che conosce i nostri gusti in fatto di caffè. E nemmeno il pizzaiolo che sa che sulla margherita preferiamo la bufala al fior di latte. Non è neanche un invito alla violazione delle regole. Ma è un ritorno alla normalità, con la consapevolezza
che, per qualche tempo, non potremo abbandonare qualche accortezza in più. Il solito è rassicurazione, il solito è bello.

Credits
YAM112003
Creative Director: Elena Bianchi
Associate Creative Director: Luca Rivolta
Client Director: Elide Dell’Avo
Head of Art Director: Carlo Miozzi
Head of Copy: Alessio Capobianco
Head of Strategy: Ornella Lameri
Executive Producer: Francesca Albano
Producer: Daniela Zanetti
Head of video: Elisa Tacchinardi

Regia: Marco Bellone & Giovanni Consonni
Fotografia: Marco Bellone
Costumi: Carmela Debellis
Scenografia: Andrea Serafino e Luca Vitetta
Montaggio: Ermanno Menini
Colorist: Diego La Rosa
Production