mercoledì 17 Agosto 2022

Ico riafferma a Milano la collaborazione tra governi e settore e privato

Da leggere

MILANO – “Verso le partnership per la sostenibilità: obiettivi e azioni per il settore dei caffè speciali” è il titolo di un evento che si è svolto a Milano, giovedì 23 luglio, in occasione di World of Coffee, organizzato dalla Task force pubblico-privato dell’Ico. All’incontro sono intervenuti la neoeletta direttrice esecutiva dell’Ico Vanúsia Nogueira e il coordinatore della task force Wolfgang Weinmann. Presenti inoltre i rappresentanti dei paesi produttori, ong e onlus (Conservation International, Global Coffee Platform, Solidaridad, Clac), la Sca e il settore privato (illy, Starbucks e Olam).

Attraverso la Task force, l’Ico adotta un approccio pratico e olistico nel promuovere la corresponsabilità dei paesi importatori ed esportatori, del settore privato, dei partner di sviluppo e degli stakeholder, a fronte della sfida di garantire la sostenibilità a lungo termine del settore del caffè.

Nell’intervento di apertura, l’ambasciatore dell’Honduras e presidente del Consiglio internazionale del caffè Iván Romero-Martínez ha salutato l’approvazione del nuovo Accordo internazionale, che dovrà ora essere ratificato da tutti i paesi membri.

E ha sottolineato come esso offra una “grande opportunità per accrescere e migliorare l’impegno congiunto con il settore privato, a beneficio della filiera globale caffè”.

Le sfide sul tavolo sono numerose: preservare l’habitat del caffè, garantire redditi adeguati ai produttori, creare modelli di agricoltura resiliente al clima, potenziare la trasparenza della filiera, adeguarsi alle nuove normative produttive e commerciali.

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.

Ultime Notizie