Home Aziende GUIDA AI BAR ...

GUIDA AI BAR D’ITALIA / 4 – Andrea Illy, sponsor dell’opera, ha parlato della crisi che morde anche al bar ma non quelli d’eccellenza: “Il coraggio di investire in qualità è la ricetta vincente”

Andrea Illy, presidente di illycaffè
Andrea Illy, presidente di illycaffè

ROMA – Alla presentazione della Guida Bar d’Italia ha partecipato anche Andrea Illy che è il finanziatore con la sua società del volume edito dal Gambero Rosso. Ha parlato della crisi che morde anche i bar e dei migliori che invece vivono ancora momenti felici. Ecco che cosa ha detto.

«La crisi morde anche al bar e impatta sui 120mila pubblici esercizi italiani ma nonostante ciò ha il vento in poppa chi si focalizza sull’eccellenza. E l’internazionalizzazione è la formula vincente, a crescere è solo l’export». Lo ha detto a Roma, in occasione della presentazione della guida `Bar d’Italia 2014´ del Gambero Rosso, il presidente e amministratore delegato di Illycaffe’ Andrea Illy.

«I mercati stanno cambiando – ha sottolineato l’imprenditore triestino, che è anche presidente della Fondazione Altagamma, che riunisce 80 imprese del lusso, dalla nautica alla moda, design e agroalimentare – prima si potevano rappresentare con un’anfora, una larga base di consumi di massa e un collo per il segmento lusso, ora costituiscono invece una clessidra: con una base di consumi low cost, poco interesse per prodotti di massa, e crescente domanda per il segmento top”.

Ha proseguito Andrea Illy: “In questo contesto, il cosiddetto neolusso è cresciuto nel 2012 del 10% e le stime di quest’anno sono meno brillanti ma sempre in positivo, attorno al 6%””.

Ed ha concluso: “E il mondo del bar deve rispondere a questa istanza di lusso puntando sulle contaminazioni, perché in un locale non si entra più semplicemente per ristorarsi ma per concedersi un piacere, e fare un’esperienza plurisensoriale”.