Home Senza Categoria A Grosseto un...

A Grosseto un barista chiama i giornalisti del Tirreno per discutere con i clienti

Tirreno L'esterno del Bar
L'esterno del Bar "Che Palle", che ospita l'iniziativa

GROSSETO – Discutere al bar dei fatti di attualità confrontandosi con i professionisti dell’informazione. È l’idea alla base dell’iniziativa Caffè Tirreno, promossa da Il Tirreno. Il prossimo appuntamento è per il 15 febbraio, a Grosseto. A ospitare questo secondo incontro con i giornalisti della redazione del quotidiano livornese sarà il bar “Che Palle” di Grosseto.

Che, precisiamolo, deve il suo nome alla passione per lo sport (in particolare per la pallavolo) del suo titolare Leonello Corridori. Il bar ha aperto nel settembre scorso: Corridori, 45 anni, ha fatto per anni il fornaio, come socio di un panificio della città toscana.

Durante l’incontro con i giornalisti, i clienti del locale avranno la possibilità di porre domande e confrontarsi sui temi di attualità. E magari anche sullo sport e sulla sua valenza sociale. Il barista padrone di casa infatti è anche allenatore. Insegna il volley alle bambine della società sportiva Vigili del Fuoco e ai ragazzi di Nomadelfia.

FOODNESS
CARTE DOZIO

«Ho sempre giocato a pallavolo – racconta Leonello all’edizione grossetana del Tirreno – ora alleno e gioco a beach volley… anche se – si mette a ridere – con scarsi risultati. Ma l’importante è la passione».