Home Gelato Gelato al Cov...

Gelato al Covid-19: trovati dei lotti in Cina contaminati dal virus

In Cina sono stati scoperti lotti di gelato contaminati dal Coronavirus. Gli operai dell’azienda produttrice del gelato si trovano in quarantena. Un esperto inglese ha rassicurato: «Caso unico, niente panico»

made in italy gelato artigianale sigep smart working
Il gelato nella cultura del mondo

CINA – Dalla Cina una notizia inquietante, che riguarda un prodotto alimentare contaminato dal virus: è stato riscontrato all’interno di un lotto di gelato prodotto dalla Tianjin Daqiado Food Company la presenza del Covid-19. Tre campioni hanno dato risultato positivo: sono scattate subito le operazioni di ricerca dei soggetti che potenzialmente possono esser entrati in contatto con questo prodotto. Leggiamo la notizia completa dal sito blogisicilia.it.

Gelato al Coronavirus: in Cina l’incubo continua

Tutti i prodotti dell’azienda sono stati sigillati dopo che i campioni inviati questa settimana al centro municipale per il controllo delle malattie sono risultati positivi al Coronavirus.

Le prime indagini epidemiologiche hanno rilevato che la società ha prodotto il lotto di gelato utilizzando materie prime, tra cui il latte in polvere importato dalla Nuova Zelanda e il siero di latte in polvere importato dall’Ucraina.

Il dottor Stephen Griffin, virologo all’Università di Leeds, ha detto a Sky News che non bisogna lasciarsi andare al panico:

«È probabile che il ‘contagio’ provenga da una persona e, senza conoscere i dettagli, penso che questo sia un evento unico. Ovviamente, qualsiasi livello di contaminazione non è accettabile ed è sempre motivo di preoccupazione ma è probabile che questo sia il risultato di un problema con l’impianto di produzione e con l’igiene in fabbrica».

L’esperto ha affermato che la temperatura fredda a cui è stato conservato il gelato e il fatto che contenga grassi potrebbero spiegare perché il coronavirus sia sopravvissuto sui campioni prelevati ma la notizia non deve allarmare: «Non dobbiamo farci prendere dal panico che ogni gelato possa essere contaminato dal virus».

I 1.662 dipendenti dell’azienda cinese sono stati messi in quarantena e sono stati sottoposti ai test. Le autorità hanno affermato che la società ha prodotto 4.836 scatole di gelato contaminato da Covid-19, 2.089 delle quali erano state sigillate in deposito.

Le autorità hanno anche detto che i residenti che potrebbero avere acquistato il prodotto dovrebbero riferire circa la loro salute e gli spostamenti.