Home Cultura Izzo Caffè ha...

Izzo Caffè ha il marchio realizzato da Claudia Ventura

Premiata con una borsa di studio il logo realizzato dagli studenti dell’Accademia. Claudia Ventura la vincitrice che ha saputo meglio interpretare la Izzo Caffè

Izzo caffè

FROSINONE – Gli studenti dell‘Accademia di Belle Arti della città, hanno lavorato al progetto-concorso, bandito dal Izzo Caffè. Il gruppo ha affidato ai potenziali artisti un arduo compito: delineare il logo aziendale.

Izzo Caffè si allea con i giovani talenti

Un bando finalizzato a sviluppare il marchio dell’azienda, che potrà godere della creatività di giovani menti. Ma non solo. Si tratta di una vera iniziativa a sfondo sociale. Il gruppo dà così l’occasione di “fare pratica”. Non solo un’operazione di brand, ma, allo stesso tempo, l’opportunità di confrontarsi con il mondo lavoro.

Un po’ di storia del progetto

La Izzo Caffè, nota azienda campana. Ha trovato la sua base stabile solo da qualche anno in Ciociaria. Uno spazio conquistato attraverso il suo titolare Vincenzo Izzo. Per sua iniziativa, è stato formulato il bando rivolto agli studenti dell’Accademia. Così è partita la stesura del testo per elargire una borsa di studio. I vincitori? Chi sarebbe stato il più abile ad avvicinarsi e comprendere meglio la psicologia dietro al brand. L’interpretazione più in linea col gruppo, manifestata attraverso il significato intrinseco di un logo che identifichi l’azienda di caffè.

Partecipanti e vincitrice

L’appello di Izzo Caffè non è caduto nel vuoto. Sono stati 28 i lavori presentati, tutti particolarmente validi. Solo dopo un’attenta valutazione, è stato possibile fare una prima scrematura. La commissione ha selezionato tra le opere ideate, una cinquina di progetti. Poi si è dovuto proseguire con un’ulteriore potatura, ancora più difficile della preliminare. Al termine della scansione finale, è stata scelta l’icona più rappresentativa. Risultata vincitrice Claudia Ventura, con la sua proposta (FOTO in alto).

Ancora una volta l’Accademia di Belle Arti, attraverso i suoi corsi e il suo corpo docenti, contribuisce all’inserimento nel mondo del lavoro dei giovani. Soprattutto è al loro fianco durante il programma di studi, che ha permesso loro di finanziarsi il percorso formativo.