Home Analisi di mercato Frena l’expor...

Frena l’export brasiliano verso l’Italia

Secondo di dati mensili di Cecafé, l’export del Brasile verso il nostro paese ha subito una flessione del 6,6% nel corso del primo semestre 2016. Nelson Carvalhaes (presidente Cecafé): “Il Brasile ha dato fondo agli stock esistenti, che sono ai livelli più bassi della loro storia. Il ritmo degli imbarchi sarà elevato sino a fine anno grazie al nuovo raccolto. Cosa accadrà a partire da gennaio rimane un’incognita”.

export brasiliano
Le esportazioni del Brasile hanno raggiunto a settembre livelli senza precedenti

MILANO – Export brasiliano sottotono anche a giugno. Secondo il Consiglio degli Esportatori di Caffè del Brasile (Cecafé), gli imbarchi del primo produttore mondiale sono stati pari, il mese scorso, a 2.381.692 sacchi, in flessione del 10,9% rispetto al pari mese del 2015.

Ancora più marcato (-11,7%) il calo dell’export di caffè verde, che scende a 2.068.287 sacchi. Un dato, quest’ultimo, che riflette il crollo delle esportazioni di robusta (-79,5%). Crescono in

Contenuto riservato agli abbonati.

Gentile utente, il contenuto completo di questo articolo è riservato ai nostri abbonati.
Per le modalità di sottoscrizione e i vantaggi riservati agli abbonati consulta la pagina abbonamenti.